Iscriviti

"West of Dead": caccia senza fine tra ranger e creature infernali

"West of Dead" porta il giocatore in un mondo dallo stile americano dominato da ranger dai poteri straordinari e creature infernali che offriranno una storia alla ricerca della redenzione del protagonista.

Games
Pubblicato il 3 luglio 2020, alle ore 13:37

Mi piace
7
0
"West of Dead": caccia senza fine tra ranger e creature infernali

West of Dead” è un nuovo titolo disponibile per PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch, che offre una storia ed uno scenario molto particolare, quella di un ranger del Wyoming del 1888; il protagonista viene ucciso e si risveglia in un aldilà parallelo a quello terrestre, con un teschio fiammeggiante al posto del proprio volto, scoprendosi dotato di poteri incredibili.

Upstream Arcade ha confezionato un gioco originale nello stile, un mondo che in ogni schermata si propone per la metà della risoluzione video completamente nero, mentre il resto della videata offre fasci di luce ed ombre con al centro un’ambientazione che ricorda quella western, più o meno luoghi e personaggi che il ranger conosceva nel mondo terreno in cui viveva.

Con la visuale dall’alto proposta in ogni parte del gioco (tranne che per quella dei filmati), ci si muove con un sistema di puntamento che funziona bene fino a che arriviamo nelle fasi concitate del combattimento: qui i vari comandi a puntamento si inceppano talvolta, proprio quando dovrebbero invece essere più precisi, con il risultato che a volte i colpi vanno a vuoto ed i nemici possono così infierire.

La qualità dei paesaggi parte da alcune idee, quelle dei primi ambienti dell’avventura, molto positivi e localizzati ma, man mano che si avanza nella storia, ci si rende conto che le cose diventano sempre più monotone, fini a sé stesse e, per offrire qualche cosa di diverso, in molti casi si è ricorsi ad architetture improbabili e scenari che non hanno molto senso, nemmeno per una storia ed un disegno così originali.

In “West of Dead” abbiamo una grafica che è, come si evince, particolare, dal disegno stilizzato e fumettistico ma, per il resto, non particolarmente curata in molti ambiti, mentre la colonna sonora a ritmo di chitarra offre molto di più, come il doppiaggio del protagonista ed il motore grafico efficiente. Meno positivi sono al contrario la mancanza delle voci, sostanzialmente, degli altri personaggi, ed un quadro di opzioni video completo.

La giocabilità, comandi imperfetti a parte, offre diversi modi di combattere, la possibilità di teletrasportarsi nella breve distanza per evitare gli attacchi ed altri poteri molto particolari. Di per sé, la campagna di “West of Dead” non è particolarmente duratura, non ci sono altre opzioni di gioco, ed un’eventuale longevità dipende solamente dal parere personale del giocatore, nel caso abbia gradito o meno storia e sistema di gioco.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - "West of Dead" offre un prodotto che poteva essere competitivo e che arriva sul mercato fortemente incompleto e pieno di punti interrogativi; l'originalità che si presenta fin dalla partenza si perde nel lungo corso, quando gli ambienti si presentano o monotoni o poco probabili; il sistema di puntamento dall'alto presenta incertezze pericolose specie durante i combattimenti più concitati e, in più occasioni, qualche errore generico di troppo. I lati degni di merito non mancano, dall'originalità, allo stile, al vario sistema di poteri dei protagonisti, ma vengono offuscati dai problemi che si presentano qua e là. "West of Dead" è un gioco incompiuto, che merita due stelle su un massimo di cinque di valutazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!