Iscriviti

Trova l’oro dei Nibelunghi sui fiumi ghiacciati di Svezia col running game Pukk

Non tutti i running game si somigliano. Ne è un esempio "Pukk", il nuovo videogame messo a disposizione da Itatake negli app store di Android e iOS, grazie al divertente protagonista, una folle testa munita di casco, ed alle difficoltà di vario genere.

Games
Pubblicato il 10 gennaio 2018, alle ore 19:14

Mi piace
10
0
Trova l’oro dei Nibelunghi sui fiumi ghiacciati di Svezia col running game Pukk

Di running games (purtroppo) gli store di Android e iOS ne sono fin troppo pieni. Nato come genere prediletto per i casual gamers, il gioco basato sulle corse è stato declinato in tutti i modi possibili, finendo per imperversare anche in platform ispirati ai miti degli anni ’80 e ’90, come nel caso di Sonic Force. Per fortuna, la gaming house Itatake ha distribuito un suo titolo, “Pukk” che, pur essendo un running game, si dimostra divertente ed originale grazie a varie trovate.

Pukk è stato messo a disposizione degli store di Android e iOS in forma gratuita, tramite il supporto offerto dagli annunci pubblicitari (in genere mini-video di 20 secondi), ed occasionali acquisti in-app (opzionali). Una volta fornite le autorizzazioni del caso, si verrà chiamati ad interpretare il ruolo di una svagata testolina intenta a sfrecciare sui fiumi ghiacciati della Svezia.

Il dover correre in avanti, cosa che avviene in automatico, è motivato dal fatto che la testa in questione è rincorsa da un orso alquanto innamorato che non vede l’ora di abbracciarla e coccolarla: nulla di male, non foss’altro che ciò, per il giocatore, si tradurrebbe nel fatale “game over”.

Per evitare che ciò accada, sarà necessario avvalersi di un unico pulsante laterale che va pigiato per far rimbalzare la testa sui bordi del fiume, tracciando diagonali che la spingano in avanti: i rimbalzi, però, non possono essere casuali, ma vanno ben studiati.

Finendo contro un ostacolo, infatti, si viene fermati e catturati dall’orso, mentre rimbalzando su casse e blocchi di ghiaccio, se ne liberano le monete dorate funzionali a comprare tante utili personalizzazioni (altre, in vero, vengono regalate quotidianamente, semplicemente effettuando l’accesso al gioco): nello specifico, si tratta sia di elementi puramente decorativi, come naso, occhi, pizzetto, che di add-on più funzionali, come un casco che aiuta a scivolare meglio sulle superfici ghiacciate. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ho scaricato questo gioco per puro caso, nel mentre facevo la fila, e avevo davanti a me una fila di zombie raffreddati: devo dire che, sulle prime, lo avevo trovato un po' scontato ma, prova che ti riprova, ne ho apprezzato le logiche di coinvolgimento piuttosto sottili. Ad ogni rimalzo che riusciva, mi sentivo sprontato a fracassare quante più casse possibili, ed a sfuggire il più a lungo che mi riuscisse alle grinfie del mieloso orso inseguitore: mica male per un gioco di poche pretese!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!