Iscriviti

The Evil Within: Il ritorno di Mikami sulla scena del survival horror

Fondato il nuovo team "Tango Gameworks", Shinji Mikami torna a farci tremare: The Evil Within, survival horror prodotto da Bethesda, arriverà sugli scaffali di tutta Europa il 29 Agosto di quest' anno.

Games
Pubblicato il 16 aprile 2014, alle ore 00:34

Mi piace
0
0
The Evil Within: Il ritorno di Mikami sulla scena del survival horror

Shinji Mikami, creatore della saga Resident Evil, si allontanò da Studio 4 e da Capcom sul finire del precedente decennio, lavorando in diversi team per poi fondare i Tango Gameworks, recentemente acquisiti da ZeniMax Asia, di cui sono diventati una divisione. Passati 8 anni dall’uscita di Resident Evil 4, l’ultimo curato da Mikami, egli ritorna sulla scena dei survival horror con il titolo The Evil Within, annunciato l’anno scorso.

Nel corso di The Evil Within ci ritroveremo a vestire i panni di Sebastian, un detective della polizia, il quale in seguito al massacro dei suoi colleghi sulla scena di un omicidio si ritrova in un istituto di igiene mentale. Lo scenario che dovrà affrontare sarà uno dei più raccapriccianti: risvegliatosi legato a testa in giù, vede davanti a sè un losco figuro armato di motosega uccidere brutalmente un uomo. Il giocatore dovrà fuggire di soppiatto ma il nemico noterà in ogni caso la sua presenza dando inizio ad un inseguimento. E questo è solo l’inizio…
Sebastian dovrà, infatti, affrontare tutta una serie di mostri e demoni per sopravvivere.

Negli ultimi anni quasi tutti i survival horror sviluppati si sono rivelati tutt’altro che paurosi (salvo alcuni titoli indie, come Outlast). Dagli ultimi due capitoli di Resident Evil (il quinto e il sesto) all’ultimo Dead Space, l’elemento propriamente “horror” è andato svanendo lasciando il posto ad un impronta prettamente action.
The Evil Within sembra saper sfruttare entrambi gli aspetti in modo da non snaturare il genere.

Il giocatore avrà infatti a disposizione un discreto numero di armi e il personaggio giocabile sarà caratterizzato da una discreta capacità di movimento. Quindi, al contrario del protagonista di Outlast, Sebastian potrà difendersi oltre che cercare dei nascondigli e usare utili espedienti per fuggire. La natura di The Evil Within, infatti. assicura “divertimento” ad ogni tipo di giocatore: dal fan dello stealth a quello non curante del pericolo, dallo stratega a chi preferisce un approccio diretto.

Sarà possibile, ad esempio, adoperare delle mine da far esplodere nei momenti più concitati e pressanti per creare una via di fuga sicura. Chi preferisce un approccio stealth potrà invece “crouchare” per diminuire il rumore dei propri passi, cercare nascondigli e aggirare i nemici per salvarsi la pelle.

L’ambientazione è ovviamente raccapricciante e terrificante. Spazi aperti si affiancheranno a luoghi più chiusi e claustrofobici. Sangue e budella sparse ovunque riescono a rendere l’atmosfera ancora più pesante (altrimenti che horror sarebbe?). Anche la musica contribuisce ad aumentare la pressione e a creare terrore nel giocatore diventando più incalzante e tagliente nelle situazioni di pericolo.

Dal punto di vista tecnico, è stato adottato il motore grafico Id Tech 5, già testato su Rage (altro titolo prodotto da Bethesda). il team di Mikami sarebbe, tuttavia, al lavoro su una versione potenziata dello stesso motore. Aspettiamoci, quindi, un gioco sicuramente lodevole dal punto di vista grafico, come ogni altra creazione firmata Mikami.

Il gioco uscirà il 29 Agosto 2014 su PC, Xbox 360, PS 3, Xbox One e PS 4 secondo quanto dichiarato da Bethesda poche ore fa.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!