Iscriviti

SEGA Genesis Collection, il fascino del retrogaming 16bit arriva il 29 Maggio su PC, Xbox One, e PS4

Dopo un vero e proprio turbinio di indiscrezioni sorto la settimana scorsa, è giunta la conferma ufficiale da parte di SEGA dell'uscita, il 29 Maggio, di una nuova compilation a 16 bit, la "Genesis Collection", per PC, Xbox One, e PS4. Ecco con quali sorprese.

Games
Pubblicato il 14 marzo 2018, alle ore 19:16

Mi piace
7
0
SEGA Genesis Collection, il fascino del retrogaming 16bit arriva il 29 Maggio su PC, Xbox One, e PS4

Sega Corporation, il colosso nipponico del gaming noto urbi ed orbe come SEGA, dopo numerose indiscrezioni, ha confermato ufficialmente l’uscita – tra qualche mese – di una collezione di giochi classici dell’era Genesis per le consolle di nuova generazione: il nuovo bundle, calibrato per Xbox One, PS4, e PC, si chiamerà “Sega Genesis Collection”.

Giusto una settimana fa, la sezione “Press” del sito internazionale di SEGA pubblicò, per errore, la notizia dell’arrivo di una collezione di giochi, concepiti originariamente per la consolle Genesis/Mega Drive, e quindi con grafica a 16 bit, anche per le consolle di nuova generazione, identificate nella Xbox One di Microsoft, e nella PS4 di Sony. L’avviso recava anche un artwork video nel quale, in una cameretta, uno schermo TV faceva da hub per una sequenza videoludica in cui si intrecciavano i personaggi di vari giochi: tra questi, erano identificabili – in una sorta di staffetta – Sonic, Wonder Boy, il ninja Shinobi, Kid Chameleon, Golden Axe, Ristar, Vectorman, Altered Beast, e gli eroi di Phantasy Star, Beyond Oasis, Streets of Rage, e ToeJam & Earl, alcuni dei quali già inclusi nella raccolta mobile “Sega Forever“. 

Il comunicato è stato poi rimosso, ma presto rilanciato dalla digital fanzine “SegaNerds”, secondo la quale tale raccolta di retrogaming – comprensiva anche un poster double sided – includerà sia le versioni fisiche che digitali di oltre 50 giochi della storia SEGA, implementati con caratteristiche moderne, come la “modalità specchio”, il multiplayer online, il backup dei progressi fatti e la possibilità di tornare a dei segnaposto anteriori, obiettivi, ed eventi. 

Una prima ipotesi sui titoli contenuti, stilata in base al riconoscimento della cameretta vista nello spot, è che possano costituire un ampliamento degli stessi 50 inclusi nella compilation “SEGA Mega Drive and Genesis Classics Hub”, licenziata nel 2016 per piattaforma Steam, e comprensiva del pacchetto di sviluppo “Steam Workshop”, che permetteva agli utenti di confezionare ed inviare delle espansioni ai vari titoli. Tuttavia, giova ricordare che SEGA – in passato – ha già distribuito delle raccolte delle sue iconiche saghe videoludiche, basti ricordare l’uscita nel 2009 di una 40ina di giochi raccolti in una “Sega Genesis Collection” per PS3 e Xbox 360.

La prima conferma ufficiale dell’uscita della “Sega Genesis Collection” per le nuove consolle è giunta ad opera di un portavoce dell’azienda che, al portale “USgamer“, ha spiegato la rimozione del comunicato stampa col fatto che la notizia aveva acquistato visibilità prima di quanto si fosse messo in conto e che, presto, si sarebbe tornati sull’argomento con i dettagli definitivi sulla vicenda.

Ed è esattamente quello che è avvenuto nelle scorse ore, quando l’azienda del porcospino blu con sede a Shinagawa (Tokyo) – attraverso un tweet ufficiale (“SEGA Genesis Collection’ coming to PlayStation 4 and Xbox One on May 29“) – ha confermato l’uscita della compilation di retrogaming fornendo anche la data di commercializzazione, senza menzionare – però – in alcun modo la nuova console ibrida di Kyoto, ovvero la Nintendo Switch

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Come dico sempre, una volta che pubblichi un contenuto in internet, anche per errore, non sai mai dove andrà a finire. Il marketing di SEGA, sotto questo punto di vista, è stato per lo meno "sbadato", anche se - col suo "passo falso" - ha dato il via a una ridda di voci che ha acuito il climax sulla questione, sino all'arrivo della conferma ufficiale che certo farà felici i giocatori di PS4 e Xbox One (anche via PC), ma non quelli della Switch Nintendo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!