Iscriviti

"Samurai Shodown": picchiaduro puro ora anche su PC tra eroi "made in Japan"

"Samurai Shodown" sbarca anche su PC dopo l'uscita sulle console di circa un anno fa ed è il miglior modo per fare il punto sulle qualità di questo titolo, picchiaduro con eroi puramente "made in Japan".

Games
Pubblicato il 17 giugno 2020, alle ore 17:17

Mi piace
7
0
"Samurai Shodown": picchiaduro puro ora anche su PC tra eroi "made in Japan"

Samurai Shodown” arriva anche su PC dopo l’uscita dello scorso anno su varie console. Ora il titolo è disponibile per PC, PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch e Stadia, con la casa software Epic Games che punta di nuovo sulle qualità di questo picchiaduro puramente “made in Japan”, con gli eroi tutti originari della cultura del Paese del Sol Levante.

Il gioco è un vero picchiaduro nel pieno senso del termine, non conta su altre modalità di gioco o branche secondarie, e la sfida si centra su una tattica che è fondamentale, con le distanze decisive per mettere a segno i colpi, tanto che tre colpi messi a segno con forza possono stendere l’avversario: in questo modo i singoli combattimenti sono sempre carichi di suspence e viaggiano sul filo del rasoio.

Il grande sistema grafico privilegia scenari in un acceso stile che punta molto sul classico stile pittorico e vignettistico giapponese dei secoli medievali e imperiali, con ampi richiami ai più classici scenari nipponici e con gli eroi che sono ben inseriti in questi contesti, senza attingere da scenari ultramoderni e nemmeno da canoni fantasy che avrebbero stonato.

Lo stile di combattimento e gli scenari danno grande qualità a “Samurai Shodown”, mentre le modalità di gioco sono ferme a quelle dei classici picchiaduro che hanno dato notorietà al genere nel corso degli anni Novanta: modalità storia molto semplice e lineare, sfide singole da soli o in compagni, modalità sopravvivenza con una squadra di eroi per ciascuno.

La mancanza di alternative di gioco richiama proprio i titoli più tradizionali, lo stile anch’esso può percorrere quello di storici giochi Japan del passato, ma è questo, paradossalmente, il punto di forza di “Samurai Shodown”: una semplicità ed un’essenzialità di contenuti uniti ad un’azione calzante e continua nelle sfide che forma un connubio valido per giocatori che cercano tanta azione e pochi richiami a filmati, storia e dialoghi.

Tutti i personaggi a disposizione hanno una gran varietà di mosse da sferrare agli avversari, tutti sono disponibili nelle varie modalità, tranne i boss ed i personaggi segreti, che possono essere sbloccati con un contenuto scaricabile per delle sfide da otto combattimenti. “Samurai Shodown” è immediato, discretamente facile da apprendere, e può essere longevo se approcciato in sfide divertenti con gli amici o anche attraverso la modalità online.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Dopo tanti giochi picchiaduro intrisi di storie, modalità infinite e lunghi filmati, ecco un titolo "Japan" puro che rimanda agli anni Novanta: essenzialità e semplicità sono il marchio di fabbrica di "Samurai Shodown", con scenari e personaggi totalmente nipponici che colpiscono per colori, disegno e caratterizzazione. Poche modalità di gioco, accessibilità alle varie combo e mosse, tattica e sfide sempre in bilico valgono, così come si dice, il prezzo del biglietto, e una volta tanto abbiamo un gioco ben inquadrato, che richiama i più grandi classici delle vere origini del picchiaduro. La pecca è chiaramente la mancanza di alternative di gioco, ma è anche la forza di questo "Samurai Shodown", veramente ben congegnato e che merita quattro stelle di valutazione su un massimo di cinque.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!