Iscriviti

Rocket League: il calcio visto da un’altra prospettiva

Avete mai pensato di giocare a calcio attraverso gli "occhi" di un'automobile? Gli sviluppatori Psyonix sì. Provate insieme a loro l'ebrezza di calciare una palla attraverso la vostra automobile mettendo il turbo e rincorrendo le altre!

Games
Pubblicato il 21 luglio 2015, alle ore 16:28

Mi piace
1
0
Rocket League: il calcio visto da un’altra prospettiva

Bisogna ammetterlo: molte persone ne hanno davvero sopra i capelli di vedere il calcio ovunque. Messi che fa lo sponsor per qualsiasi cosa, Pelè all’E3 e chi più ne ha più ne metta. In Italia e all’estero il calcio è diventato quasi una religione, diventando lo sport più seguito di sempre.

Agli sviluppatori dietro Psyonix, tuttavia, questa monotonia evidentemente non piaceva. Fifa era solo una replica del calcio dal vivo, Pro Evolution Soccer anche e nessun titolo disponibile per PC e PS4 dava la possibilità di cimentarsi in un nuovo modo di giocare a calcio… divertendosi anche online con i nuovi mezzi digitali che utilizziamo per svagarci. 

Da un’esigenza probabilmente comune, quindi, nasce Rocket League. Per ora un gioco, ma sicuramente con un’ambizione più grande di diventare un e-sport (titoli che hanno dietro un livello di abilità così elevato da poter essere considerati veri e propri sport virtuali) come lo sono al momento Counter Strike e League of Legends – citando due fra i più famosi giochi competitivi al momento.

Entrate in partita con la vostra nuova auto fiammeggiante, dribblate fra gli avversari e andate alla ricerca di una palla gigantesca (la prima volta che la vedrete potrebbe sembrarvi un meteorite a forma di pallone) e colpitela con tutta la vostra energia… ovviamente sperando vada in porta!

Divertitevi, chiamate i vostri amici e giocate insieme uno dei giochi più pazzi e divertenti di questo 2015 – che ha un po’ deluso i videogiocatori per le poche uscite spassose e per la monotonia dei titoli proposti.

Il gioco è disponibile su Steam al costo di 19.99€ e, a titolo personale, consiglio l’acquisto citando una recensione molto completa da parte di EveryEye “Onore al team di sviluppo Psyonix Studios, che dopo un esordio non proprio incoraggiante ha avuto la tenacia di insistere: oggi, Rocket League è la dimostrazione lampante che c’è ancora posto per prodotti essenziali, interamente focalizzati su un’idea vincente e stramba, con un gameplay risolutamente semplice e per questo quasi “universale””

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giorgio Barilla

Giorgio Barilla - Rocket League è quanto di più si avvicina all'idea di calcio che mi piace. Perché il calcio non mi piace, lo ammetto. Anzi, lo detesto. Tuttavia, se a quel noioso gioco di pallone ci aggiungiamo le auto stravaganti, le fiammate, i turbo e la voglia di divertirsi online insieme agli amici... forse un pensierino mi viene in mente e un acquisto sottobanco in attesa di qualche occasione speciale anche. Spero di poterlo provare al più presto, dato che penso sia una attuale perla del gaming più atipico e che, col tempo, diventerà un e-sport.

Lascia un tuo commento
Commenti
Ciro Esposito
Ciro Esposito

07 dicembre 2015 - 17:14:41

si e' vero

0
Rispondi