Iscriviti

"Pure Farming 2018": andiamo a mietere il grano con il trattore!

"Pure Farming 2018" porterà il giocatore nel mondo dell'agricoltura, guidando ogni genere di mezzo che costituisce il parco veicoli legati alle moderne coltivazioni, considerando ogni aspetto, economico e strutturale, della propria fattoria.

Games
Pubblicato il 23 marzo 2018, alle ore 16:51

Mi piace
11
0
"Pure Farming 2018": andiamo a mietere il grano con il trattore!

“Pure Farming 2018” è il nuovo simulatore nel quale ci cimenteremo con trattori ed altri mezzi agricoli per la produzione di colture ricche e verdeggianti. Questo nuovo titolo segue quello degli anni scorsi e raggiunge vette di realismo sempre maggiori e più raffinate.

Nel gioco sono presenti tre modalità diverse fra di loro. “La mia prima fattoria“, che porta il giocatore a cimentarsi in una campagna che comincia con un tutoriale e che successivamente diventa una vera e propria storia con missioni principali e secondarie da risolvere. In “Sfide di coltivazione“, il giocatore deve affrontare scenari più o meno complessi con una missione principale da portare a termine con i requisiti previsti. Con “Coltivazione libera“, si può creare a proprio piacimento una propria fattoria e gestirla nel migliore dei modi.

Il titolo è più accattivante di quanto ci si immagini, perché ci sono decine di migliaia di giocatori che attendono di provare a simulare un’attività umana, specialmente non la propria, una che sempre hanno desiderato fare. “Pure Farming 2018” è stato creato apposta per tutti coloro che si vogliono cimentare nel mondo agricolo, ma anche per chi si vuole divertire.

I veicoli sviluppati per “Pure Farming 2018” sono tanti, dal classico trattore, all’irrigatore, alla trebbiatrice fino all’autocisterna; ogni veicolo può andare su strada come nei campi, per sviluppare le loro funzioni. Inoltre il giocatore, con il proprio tablet virtuale, può controllare molti aspetti, come le e-mail per le missioni e, aspetto divertentissimo, il controllo del drone che, dall’alto, mostra i campi ed il loro stato di salute.

Non c’è il multiplayer: è una funzione che per questo genere di prodotti non è sempre necessaria, anche perché la variante a più giocatori non sempre unisce gli intenti dei due agricoltori simulati e può portare danni alla fattoria; sinceramente, con questi simulatori è sempre meglio giocare in single player.

Il realismo grafico è ottimo, le grafiche sono complete, essenziali nello stile e molto efficaci, con una realtà perfetta anche nello sviluppo delle piante e del ritmo di crescita dei frutti, da raccogliere nel periodo giusto per evitare che marciscano, o che vengano raccolti ancora acerbi. Gli effetti sonori sono anch’essi realistici, mentre la colonna sonora è banale e monotona.

Il gioco, testato in tutte le sue sezioni, risulta longevo nel tempo, in attesa del prodotto successivo: sviluppando ogni attività con attenzione, le partite possono durare per molto tempo, per rendere la fattoria molto florida. Nel complesso, “Pure Farming 2018” è stato ben prodotto anche per le varie fasi di gioco: manca il multiplayer ed il controllo dei veicoli volanti, ma ci sono tutti i requisiti per seguire la vostra ispirazione nel mondo agricolo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - "Pure Farming 2018" è stato realizzato al meglio e, rispetto ai concorrenti, sviluppa certe funzioni che gli altri non avevano previsto o completato in certi aspetti. Sempre in confronto agli altri simulatori agricoli, qui manca una certa completezza nel parco veicoli, in merito per l'assenza di quelli volanti, ma c'è tanto da fare e gestire che ci si dimentica di questo aspetto. Inoltre, controllare il drone che mostra le coltivazioni è molto divertente. Manca la modalità multiplayer, ma per questo genere di simulatori non è assolutamente necessaria. "Pure Farming 2018" merita quattro stelle di valutazione su una scala che arriva fino a cinque stelle.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!