Iscriviti

PES 2019 Mobile: la simulazione calcistica arriva su smartphone, con l’Unreal Engine 4

Finalmente, dopo l'arrivo su consolle e PC, in forma completa e Lite, Konami ha portato anche su smartphone il nuovo gioco di simulazione calcistica PES 2019 che, in versione Mobile, beneficia dell'apprezzatissimo motore grafico Unreal Engine 4.

Games
Pubblicato il 17 dicembre 2018, alle ore 17:13

Mi piace
8
1
PES 2019 Mobile: la simulazione calcistica arriva su smartphone, con l’Unreal Engine 4

Qualche giorno fa, lo sviluppatore nipponico di giochi noto come Konami ha annunciato il titolo PES 2019 Lite che, traendo alcune modalità di gioco online ed offline dalla versione completa ed a pagamento del gioco, le offriva in modalità gratuita agli appassionati di gaming da computer e consolle (Xbox One, e Playstation 4). Ora, è tempo di badare anche agli amanti del gaming mobile, grazie al nuovo PES 2019 Mobile, appena distribuito per iPhone e smartphone Android.

Il nuovo PES 2019 Mobile, pur presente come applicazione a se stante, è stato rilasciato anche come aggiornamento gratuito in dotazione a coloro che, sul proprio device, avevano già pre-installata la versione di PES 2018: con il nuovo arrivato, il giocatore avrà a disposizione lo stesso motore grafico usato nel gioco per consolle, l’Unreal Engine 4, con conseguente maggiore realismo per giocatori e spettatori, ai quali sono state attribuite nuove esultanze, animazioni e, per conferire una vera e propria personalità, delle nuove abilità sviluppabili match dopo match. 

Le leggende del calcio si sono arricchite di personaggi del calibro di Maradona, Maldini, Oliver Kahn, Beckham, Gullit, Cruyff, mentre – per quel che riguarda i giocatori normali – arrivano i “giocatori in risalto” le cui abilità, quasi in ottica fantacalcio, verranno migliorate a seconda delle prestazioni degli omologhi reali nelle partite del fine settimana. 

Le modalità di gioco sono sempre più varie: assieme agli eventi settimanali (“Online Match“) cui partecipare, anche tramite le partite simulate veloci (sfruttabili anche per affrontare i team presenti nella lista amici in “Friend Match), arrivano anche i mini-tornei off-line (“Local League“), degna espansione dei “match locali” nei quali è possibile sfidare un proprio amico in avvincenti partite uno contro uno (1vs1).

Non ultimo per importanza, l’arrivo di nuovi campionati con licenza, oltre 10 scelti tra Europa, Asia, e sud America, tra cui quelli di Argentina, Cile, Cina, Giappone, Portogallo, Scozia, Svizzera, Turchia Thailandia, e – in via del tutto esclusiva – Russia (Prem’er-Liga).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco, m'ero accorto di questa novità nel fine settimana, quando - nell'accingermi ad una partita a PES 2018 - me lo sono ritrovato per qualche ora del tutto bloccato, con la richiesta di installare un corposo aggiornamento (oltre 1 GB), con successiva impossibilità di accedere (i server dovevano aver ceduto) per altre ore. Alla fine, dopo un po' di rodaggio, l'app ha preso a funzionare correttamente e mi è parsa da subito rivoluzionata, con una fluidità ed un realismo che prima non aveva: molto suggestivi i replay da varie angolazioni a seguito di un'azione spettacolare o conclusasi col goal.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!