Iscriviti

"Paladins": il clone non clone di Overwatch

Paladins ormai è un gioco abbastanza rinomato per essere simile a Overwatch. Ma siamo sicuri di questo? Vediamo insieme le caratteristiche e le differenze.

Games
Pubblicato il 8 febbraio 2018, alle ore 10:14

Mi piace
2
0
"Paladins": il clone non clone di Overwatch

Paladins è il rinomato gioco della Hi-Rez che ha fatto scalpore per essere la copia del gioco di casa Blizzard Overwatch. Trattasi di uno sparatutto in prima persona con le seguenti modalità:

Siege: in cui bisogna catturare il punto centrale stando semplicemente in un’area designata. Successivamente, dopo aver catturato il punto centrale, il team vincitore di questa prima parte sbloccherà il Payload, un carretto che bisogna ”pushare” fino alla base degli avversari;

Onslaught: in cui bisogna totalizzare 400 punti stando al punto centrale in un tempo limite;

Team Deathmatch: è l’ultima modalità aggiunta, e consiste nel totalizzare 40 uccisioni.

Tutte le modalità citate si svolgono tra due team di 5 giocatori.

Ci sono 4 tipologie di personaggi:

Frontline: poiché è una classe che ha tanta vita e spesso hanno abilità come scudi e muri, sono dei tank che hanno il compito di conquistare il punto centrale:

Support: sono coloro i quali hanno il compito di curare gli altri membri della squadra (prevalentemente i tank);

Damage: avendo tanti DPS (Damage per Second) hanno il compito di fare danni principalmente ai tank e support avversari, anche se dovrebbero fare attenzione anche che il support alleato non sia attaccato alle spalle dall’ultima classe rimasta;

Flank: hanno anch’essi tanti DPS ma si differenziano dai damage per una vita leggermente minore, per una (o più) skill di escape, e per una mobility più elevata. Hanno il compito di attaccare da dietro i damage e i support.

Fin qua sembra essere uguale a Overwatch. Cosa ha di diverso?

Intanto, una personalizzazione in termini di gameplay per ciascun personaggio. Poiché Paladins si fonda su un sistema di carte, il giocatore potrà, all’inizio della partita, selezionare una carta leggendaria tra le quattro disponibili, con la quale imposta inizialmente uno stile di gioco e, successivamente, selezionare un loadout, un ”mazzo” formato da 5 carte. 

Inoltre, vi è una scelta di personaggi più ampia, e uno store in game di Items acquistabili con una valuta guadagnabile durante la partita e utilizzabile solo in quella partita. Sono Item che si rifanno ai MOBA, e che hanno un ruolo importantissimo (per esempio, riducon l’healing degli avversari). Non manca una Mount, o cavalcatura, con la quale potrete raggiungere più rapidamente l’obiettivo. La mount spawnerà solo quando respawnerete. Dulcis in fundo, è gratuito!

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giuseppe Venturella

Giuseppe Venturella - Paladins è un gioco che, da un anno a questa parte, non smette di farmi divertire. Certamente, come tutti i giochi online farà anche arrabbiare, ma il divertimento è sicuramente maggiore. Avere una ampia scelta di personaggi ci consente di non farci annoiare, e di rinnovare l'esperienza. Sicuramente, a livello grafico, non è paragonabile a Overwatch, ma il gameplay - a mio parere - è migliore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!