Iscriviti

"Overpass": le gare fuoristrada su terreni accidentati metteranno a dura prova i giocatori

"Overpass" è il prodotto della casa svedese Zordix ed è un gioco di guida in cui conta più l'abilità nel dosare accelerazione e freno piuttosto che andare veloci, muovendosi su terreni accidentati e pericolosi.

Games
Pubblicato il 1 aprile 2020, alle ore 12:20

Mi piace
8
0
"Overpass": le gare fuoristrada su terreni accidentati metteranno a dura prova i giocatori

Overpass” è il gioco di guida della casa svedese di programmazione Zordix, un gioco in cui conta molto di più l’abilità nel dosare accelerazione e frenata con i mezzi fuoristrada più estremi. “Overpass” si presenta sulle piattaforme PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch e concettualmente è molto diverso dagli altri giochi di simulazione motoristica.

Diversamente anche dalle altre simulazioni di corsa su terreni diversi dall’asfalto, “Overpass” non propone comunque una gara di velocità pura, piuttosto una sfida continua nel viaggiare sui percorsi più terribili, come su salite con pendenze impossibili, stretti sentieri di montagna e su ponti basculanti e curve su passerelle paraboliche che, al minimo errore, provocano la fine della prova ed un incidente distruttivo.

Concettualmente, “Overpass” propone qualcosa di molto interessante, peccato che tutto il resto della preparazione del gioco lasci spazio a tante problematiche e difficoltà tecniche. Se la necessità di essere precisi nella guida è totale, questo non è supportato dai comandi, che rispondono molto male ed in ritardo, offrendo una fluidità dell’azione scarsa che provoca frustrazione nel giocatore e, all’opposto, può accadere di superare un punto pericoloso proprio a causa delle imprecisioni dei comandi.

La telecamera di gioco dovrebbe aiutare il giocatore per controllare il veicolo nei punti più stretti e pericolosi per evitare errori, invece spesso l’inquadratura viene bloccata della stazza del veicolo, così come il controllo della visione attraverso i comandi è del tutto inefficace. Questo non aiuta il giocatore in nessun modo e, sommando i comandi molto imprecisi, rende la guida in “Overpass” molto caotica.

I mezzi messi a disposizione nel gioco sono ATV e quad, mentre i modelli di questi fuoristrada si basano su una serie di licenze piuttosto limitate (Suzuki, Yamaha, Polaris e Arctic Cat) che non offrono molte varianti ed un parco di veicoli diversificato. Buono il numero dei tracciati, circa quaranta in sei ambienti differenti, molto meno la realisticità degli stessi, praticamente immoti al passaggio dei veicoli.

Graficamente e visivamente parlando, “Overpass” non offre spunti particolarmente soddisfacenti: il livello delle texture e della pulizia del disegno tridimensionale è medio-basso e, abbinato alla scarsa fluidità di movimento, non offre una grande resa visiva. “Overpass”, tra imprecisioni e frustrazione che emergerà ben presto, concede poca longevità al gioco e un alto rischio di spazientirsi presto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - Di "Overpass" si salva solo l'idea, quella di creare un gioco di corse in cui conta la precisione e non la velocità, come in una gara ad ostacoli. Tutto il resto va nelle peggiori direzioni, come la giocabilità e la guida, basata su comandi che giungono in ritardo e con una fluidità dell'azione quasi assente, con in più inquadrature che non aiutano a muovere il proprio fuoristrada nel migliore dei modi. Anche dal punto di vista tecnico, la realizzazione è sotto la sufficienza e c'è solo qualche buono spunto sul numero dei percorsi. Globalmente "Overpass" è un gioco largamente insufficiente e merita una stella, il voto minimo, su un massimo di cinque.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!