Iscriviti

Nintendo Switch, ecco come funzionerà la nuova consolle ibrida

Dopo un'attesa davvero lunga, Nintendo ha finalmente anticipato le prime immagini e descrizioni ufficiali della Nintendo Switch (ex Nintendo NX), la consolle che - nel Marzo 2017 - sarà destinata a prendere il testimone della mai apprezzata Wii U.

Games
Pubblicato il 21 ottobre 2016, alle ore 16:20

Mi piace
3
0
Nintendo Switch, ecco come funzionerà la nuova consolle ibrida
Pubblicità

Nel tardo pomeriggio del 20 Ottobre 2016, il colosso del gaming mondiale Nintendo ha svelato ufficialmente – con un trailer d’anteprima – quella che sarà la consolle destinata a prendere il testimone dell’attuale Nintendo Wii U: Nintendo Switch – un tempo nota come Nintendo NX – sarà una consolle davvero ibrida per offrire esperienze di gioco originali ovunque lo si desideri.

Nel corso di un evento di presentazione, il presidente della divisione europea di Nintendo ha mostrato, tramite un filmato, come sarà e cosa si potrà fare con la nuova consolle di casa il cui nome, ora lo sappiamo, sarà Nintendo Switch. La consolle in questione comprende una parte “solo tablet” che – quando si vuole giocare nel salotto di casa – va inserita nella docking station: grazie a quest’ultima, Nintendo Switch guadagnerà una potenza di calcolo ulteriore (grazie alla collaborazione con NVIDIA che ha fornito CPU di ultima generazione e GPU estremamente performanti) che consentirà di sbloccare – parole di Satoru Shibata, dirigente di Nintendo Europa – “stili di gioco senza precedenti”.

Parimenti, il collegamento con detta piattaforma, consentirà a Switch anche di acquisire quelle porte necessarie per il collegamento col più ampio TV di casa. In questo caso, onde controllare quanto apparirà a schermo, si potrà usare il “tradizionale” (ma opzionale) Nintendo Switch Pro Controller.

Estratta dall’alloggiamento “da salotto”, quando si vuole proseguire la partita in corso mentre si è in giro, alla Nintendo Switch vanno agganciati – ai lati – i due controller noti come “Joy-Con” (muniti di levetta analogica e pulsanti A/B/X/Y): in questo modo, tale consolle diventa portable (un po’ sullo stile della PS Vita della rivale Sony) e può essere impugnata con 2 mani. Ovviamente, essendo previsto l’uso anche in mobilità della Nintendo Switch, è stato deciso – da parte di Nintendo – che i giochi vengano caricati tramite il sistema delle cartucce (da innestare nella parte alta della versione “solo tablet”). 

Questo, per quanto riguarda la natura ibrida di tale consolle. Tuttavia, oltre che sulla libertà di giocare quando e dove si vuole, Nintendo ha focalizzato la sua consolle Switch anche sulle nuove esperienze di gioco che, con essa, sarà possibile intraprendere. Ad esempio, in modalità solo tablet e con i controller agganciati, si potrà giocare da soli mentre, innestando la consolle nella docking station, si potrà sfidare un avversario in locale, dandogli uno dei Joy-Con e dividendo lo schermo della TV in 2 metà (es. in giochi abilitati come quello del tennis). Sarà anche possibile attuare il “multiplayer locale”: basterà che vari gruppi di amici portino con sè le proprie consolle (e le mettano “in rete” con quella iniziale).

Nel corso dell’anteprima di Nintendo Switch è stato altresì specificato come tale consolle godrà di una grande collaborazione da parte degli sviluppatori di terze parti e, in tal senso, tra i più famosi editori videoludici, dovrebbero esservi anche grossi nomi del calibro di Activision Publishing, EA Sports, Bandai Namco, Capcom, Epic Games, Konami, Sega, Ubisoft, e Warner Bros-Interactive Entertainment: oltre a ciò, secondo la leaker Emily Rogers, Nintendo Switch potrebbe accrescere il numero dei giochi disponibili grazie all’espediente di essere commercializzata in modalità “region free” (insomma, giochi giapponesi a gogò!).

Purtroppo, nulla di ufficiale è trapelato sui titoli dei game che costituiranno la line-up di esordio ma, secondo le immagini della presentazione, potrebbero esservi (oltre al Kart 8) un nuovo Super Mario, in stile Nintendo 64 bit ma con grafica platform 3D, The Legend of Zelda Breath of the Wild, The Elder Scrolls V Skyrim, NBA 2K17, e Splatoon.

Da qui al Marzo 2017, data di commercializzazione ufficiale di Nintendo Switch, ne sapremo sicuramente di più!

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo dire la verità: a proposito della Nintendo NX, oggi nota come Nintendo Switch, sino a ieri, ero estremamente scettico. Si parlava della natura ibrida ma temevo una piattaforma né carne e né pesce come lo fu Nintendo la Wii U: con eguale esito, ahinoi. Per fortuna, Nintendo ha reinterpretato il principio della consolle ibrida in un modo che oserei definire "modulare". Di base, c'è il tablet: aggiungi i controller e diventa una sorta di PS portable, li togli, metti il tutto nella docking, ed ottieni una consolle da salotto. Semplice, intuitivo, e - per questo - geniale! Peccato che, a quanto pare, la Borsa non abbia appezzato allo stesso modo...

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!