Iscriviti

Microsoft punta sul cross-platform: in arrivo anche su Android, Nintendo Switch, e iOS

Microsoft ha iniziato il cross platform del servizio Xbox Live su Nintendo Switch, e dispositivi mobili. Ecco cosa è stato rivelato fino ad oggi, in attesa dal GDC 2019.

Games
Pubblicato il 4 febbraio 2019, alle ore 23:38

Mi piace
4
0
Microsoft punta sul cross-platform: in arrivo anche su Android, Nintendo Switch, e iOS

Il prossimo obiettivo di Microsoft sembra abbastanza chiaro: espandere i servizi di Xbox Live anche su altre piattaforme, come sulla Nintendo Switch, e sui dispositivi mobili Android e iOS. L’azienda afferma che tale soluzione potrebbe consentire ai giocatori di varie piattaforme di potersi connettere ed utilizzare l’apposito servizio, andando oltre chi ha un sistema operativo Windows.

Magari, maggiori informazioni su tale novità saranno specificate durante il GDC, ovvero la Game Developers Conference, l’evento per chi sviluppa i videogiochi. La descrizione ufficiale denomina questo cross platform come “Xbox Live: Crescere e coinvolgere la community di gioco su iOS, Android, Switch, Xbox e PC” con un’espansione che sarà applicata a oltre 2 miliardi di dispositivi.

Cross Platform Microsoft Xbox Live: quali sono i vantaggi?

Quello che i giocatori di tutto il mondo potranno fare tramite il cross platform è di poter portare i risultati della propria carriera dell’account Xbox Live sempre con sé. Si può tenere il conteggio dei progressi su computer, smartphone, tablet, o su qualsiasi altro dispositivo si abbia a disposizione. 

Anche la lista degli amici viene trasferita, oltre ai club di appartenenza. Altri dettagli dovrebbero arrivare tra il 18 e il 22 marzo con il GDC che si terrà a San Francisco. Alcuni videogiochi dispongono già di supporto per la multipiattaforma, come Minecraft, Fortnite, o Rocket League. Sony, produttrice della PlayStation, non si è dimostrata altrettanto collaborativa e, proprio per questo motivo, il servizio Xbox Live non arriverà momentaneamente su PS4

Al momento Sony ha reso possibile il cross platform con qualche gioco, come nel caso di Fortnite. Tra i vantaggi della scelta di Microsoft c’è la possibilità che i giocatori si potranno ritrovare i progressi fatti sulla console (i famosi punti G delle sfide) accreditati sui vari dispositivi. Questa novità dovrebbe far contenti gli utenti, soprattutto quelli che giocano su più piattaforme.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Ho già avuto modo di provare un servizio simile collegando l'account Xbox Live al computer con Windows 10. I progressi fatti su PC, che consentono di accumulare dei punti, sono accreditati sull'account che ho sull'Xbox, e i punti si sommano tra loro. Non so di preciso a cosa serva tutto ciò, ma mi piace.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!