Iscriviti

Golden Axe Classics: l’intera saga fantasy del barbaro liberatore Ax arriva su Android e iOS

Il famoso sviluppatore nipponico SEGA, nel portare avanti il progetto di emulazione SEGA Forever, ha annunciato la distribuzione freemium, su Android e iOS, della nuova collezione Golden Axe Classics, comprendente i tre capitoli della celebre saga fantasy.

Games
Pubblicato il 22 gennaio 2019, alle ore 19:32

Mi piace
10
0
Golden Axe Classics: l’intera saga fantasy del barbaro liberatore Ax arriva su Android e iOS

Il famoso sviluppatore giapponese di giochi noto come SEGA, in attesa di varare la sua chimerica consolle ufficiale per il retrogaming in salsa mini, continua a riproporre i grandi successi della propria storia videoludica all’attenzione del pubblico dei moderni casual gamers. Questa volta, a far visita ai device Android e iOS è un’intera trilogia, Golden Axe Classics, comprendente i tre capitoli del famoso platform picchiaduro con dinamiche hack ‘n slash

SEGA aveva già cadenzato in salsa mobile la spada di Ax Battler, il barbaro liberatore del reame di Yuria, nell’ambito del progetto SEGA Forever, grazie al titolo “Golden Axe Classic“, che comprendeva il primo capitolo della fortunata serie fantasy. Ora, però, il progetto – grazie alla direzione di Makoto Uchida (curatore anche di Altered Beast per iOS/Android) – si è evoluto in Golden Axe Classics, al cui interno figurano anche il secondo ed ultimo capitolo (uscito in Occidente per SEGA MegaDrive nel ’93 solo via distribuzione online, grazie al sistema SEGA Channel) del videogame.

Come ogni titolo di SEGA Forever, anche in questo caso, i tre titoli di Golden Axe Classics risultano giocabili gratuitamente, essendo sostenuti dalla pubblicità: il giocatore può decidere di rimuovere i banner globalmente da ogni gioco, con una spesa una tantum di 5.49 euro, o con un contributo parziale di 2.29 euro per singolo episodio.

La Home del videogame, appena installato, presenta i rimandi agli altri titoli di SEGA Forever, il pulsante per le impostazioni grafiche e sonore, e quello per gestire i comandi virtuali simulati sul touchscreen: l’azienda dichiara compatibili i controller fisici HID, sebbene – a livello di concreta esperienza videoludica – ciò non sia del tutto vero, complice un’emulazione dei game non ottimale, e forti lag tra il tip sullo schermo e la reazione del personaggio.

Non mancano, infine, i meccanismi per riavvolgere il gioco in caso di errore, per ripartire da un segnaposto e non dall’inizio, ed il backup del gioco, con 3 slot disponibili, previo accesso al Google Play Services (connessione richiesta).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Inevitabilmente, ho ceduto al fascino dell'ennesima trovata pubblicitaria di mamma SEGA, ed ho installato immantinente il videogame Golden Axe classics, non fosse altro perché non avevo mai potuto cimentarmi nell'ultimo capitolo della serie. Purtroppo, confermo che il progetto SEGA Forever sia stato portato avanti male: i comandi emulati non sono molto interattivi, ed è facile perdere (non un problema per chi si accontenta della versione free del titolo) il match. Volendo procedere all'acquisto del gioco, è consigliabile farlo girare sul computer ricorrendo a Bluestacks, o alla similare MSI App Player che, consentendo di rimappare i pulsanti virtuali, permette anche di abbinarli ai concreti tasti fisici della keyboard.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!