Iscriviti

"Desperados 3": i banditi del West all’assedio in uno strategico di tattica ed imboscate

"Desperados 3" riporta in vita la serie cominciata nel 2001 e che mancava dagli schermi da innumerevoli anni, per uno strategico molto ricco di tattica e di assalti ambientati nel vecchio West.

Games
Pubblicato il 8 luglio 2020, alle ore 20:01

Mi piace
9
0
"Desperados 3": i banditi del West all’assedio in uno strategico di tattica ed imboscate

Desperados 3” porta di nuovo in vita la serie di giochi nata nel 2001 e che manca dagli schermi da moltissimi anni. Mimimi Games e THQ Nordic danno luogo ad uno strategico estremamente tattico, ambientato logicamente, come i suoi predecessori, nel vecchio West, tra assalti, imboscate e sparatorie da gestire in tempo reale.

Il gioco è prodotto per PC, PlayStation 4 e Xbox One, e presenta la vita del protagonista, John Cooper che, dopo una prima missione di tutorial in compagnia del proprio padre, parte verso Ovest nell’anno 1870 verso Flagstaff, località dell’Arizona sulla pista dei pionieri del Far West per chiarire le trame della DeVitt Company, una società che si presenta con un pericoloso curriculum criminale.

La trama è molto collaudata ed i sedici livelli che accompagnano il giocatore nel percorso offerto da “Desperados 3” corrono via veloci, in modo divertente e spedito. Per vincere e trionfare, John Cooper dovrà collaborare con altri per avere la meglio sui banditi: Doc McCoy, una vecchia conoscenza per chi ha giocato con i primi titoli della serie, Hector Mendoza e Kate O’Hara, rispettivamente cecchino, esperto in trappole e spia.

Operando con questi tre personaggi e con Isabelle Moreau, esperta in magia voodoo, John dovrà muoversi di soppiatto e contare sull’indispensabile aiuto dei suoi compagni per avere la meglio sui numerosi nemici presenti, per avanzare passo a passo tra la vegetazione, le rocce e le abitazioni in legno, in una strategia che deve essere messa sul campo con ogni dettaglio per prevalere.

Il gameplay è efficace e le numerose opzioni rendono “Desperados 3” divertente e poco incline alla noia, con una serie di impostazioni sulla difficoltà (anche su singoli parametri) per mettere il giocatore a proprio agio. Aggiungendo elementi moderni al classico strategico, il gioco fonde bene tutte le sue caratteristiche e dona una giocabilità bilanciata e ricca di azione.

La grafica, spinta dal motore Unity, è ben realizzata e si presenta priva di difetti, mostrando con chiarezza e senza sfarzo eccessivo gli scenari di gioco e ciò che propone ogni mappa in ogni dettaglio. La colonna sonora è buona ed incalzante per i vari ritmi della strategia di gioco, con il tema principale che ben si distingue dagli altri brani presenti all’interno del titolo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Claudio Bosisio

Claudio Bosisio - La serie "Desperados" compie un grande ritorno con "Desperados 3" e trova nuova linfa grazie ad un titolo ottimamente realizzato da Mimimi Games. La strategia in tempo reale unisce elementi classici ad altri moderni, con il protagonista ed i suoi compagni che aprono tante possibilità di azione diverse per uscire vivi e trionfanti dai sedici livelli di cui è composto il gioco. La difficoltà è ben distribuita ed una storia ben concepita avvolgono una giocabilità divertente e che impegna il giocatore fino al punto giusto, senza picchi di impossibilità ad avanzare nel gioco. Grafica funzionale ed un buon sonoro completano "Desperados 3" che entra alla grande sulla scena e merita il massimo voto, pari cinque stelle.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!