Iscriviti

Age of Empires IV, il nuovo strategico di Microsoft

Nella giornata del 28 ottobre 2021 è uscito su Microsoft Windows il quarto capitolo di "Age of Empires", tra i giochi di strategia in tempo reale più amati.

Games
Pubblicato il 12 novembre 2021, alle ore 00:43

Mi piace
1
0
Age of Empires IV, il nuovo strategico di Microsoft

Per gli amanti degli strategici in tempo reale (RTS) è praticamente impossibile non conoscere “Age of Empires“, una serie di giochi sviluppati da Ensemble Studios e pubblicati dalla Microsoft a partire del 1997 su Windows, macOS e anche su PlayStation 2.

Il primo capitolo, uscito su Windows e macOS , si intitola semplicemente “Age of Empires“, e vi si controlla una delle dodici civiltà presenti in game che dovrà progredire dall’età della pietra, attraverso tutta l’età classica fino all’età del ferro cercando di divenire una superpotenza economica e militare.

Nonostante il gradimento del pubblico, il secondo capitolo intitolato “Age of Empires II: The Age of Kings” uscito nel ’99 su Windows e il 2001 su PS2 resta tra gli più amati dai videogiocatori, arrivando a totalizzare, insieme al suo predecessore, più di 14 milioni di copie vendute in tutto il mondo con l’uscita di ben quattro espansioni e di una versione remastered chiamata “Age of Empires II: Definitive Edition” uscita nel 2019.

Nel 2005 è invece uscito “Age of Empires III: Age of Discovery” in cui, per la prima volta, si vede in campo il motore grafico Havok per la simulazione dei fenomeni fisici e l’implementazione del 3D. Negli anni sono usciti anche vari spin-off, tra cui “Star Wars: Galactic Battlegrounds” e “Age of Empires Online” chiuso dopo poco tempo.

L’uscita di Age of Empires IV

Nella giornata del 28 ottobre, in esclusiva per Windows, è uscito il quarto capitolo di “Age of Empires”, in sviluppo dal 2006 dalla Ensemble Studios e che doveva essere ambientato, almeno nei piani iniziali, nell’era contemporanea con particolare focalizzazione sulle due guerre mondiali. A causa della chiusura della Ensemble, acquistata da Microsoft nel 2009, i piani sono stati totalmente cambiati.

Sviluppato dalla Relic Entertainment e World’s Edge, la prima campagna storica inizia con la Battaglia di Hastings nel 1066 (lo scontro tra le truppe di Aroldo II, re dell’Inghilterra anglosassone, e Guglielmo, duca di Normandia come Guglielmo II, per il controllo dell’Inghilterra). Ci sono però altre campagne, dedicate rispettivamente alla Francia durante tutta la guerra dei cent’anni contro gli inglesi, alla conquista mongola di Gengis Khan e all’ascesa di Mosca, con un totale di una quarantina di missioni.

Ovviamente nel titolo è presente anche una modalità di gioco classica e multiplayer, in cui possiamo scegliere le iniziali 8 civiltà presenti nel gioco (Cinesi, Mongoli, Il Sultanato di Delhi, La Dinastia Abbaside, Inglesi, Francesi, Il Sacro Romano Impero, i Rusiani) ove ognuno di essi possiede dei vantaggi e svantaggi.

Oltre per essere un gioco imperdibile per gli amanti degli strategici, si tratta anche di un ottimo racconto narrativo, siccome le campagne vengono raccontante in maniera quasi perfetta. A oggi, chi volesse provare il titolo può abbonarsi ad “Xbox Game Pass” in promo a 1 euro per i primi 3 mesi, con la possibilità di provare sia AoE che altri giochi molto apprezzati come il nuovo “Forza Horizon 5”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Negli anni ho giocato a tantissimi strategici in tempo reale (Patrician, Caesar, Rise of Nations e molti altri che sicuramente mi sfuggono) ma AoE ha sempre un fascino incredibile. Ovviamente gli RTS, per pazienza e tempo, non sono per tutti, ma la promo del Game Pass è un’ottima scusa per provare il titolo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!