Iscriviti

Gp Bahrain: Leclerc tradito dalla Rossa, ne approfitta Lewis Hamilton primo a Sakhir

Un problema al motore della Ferrari ferma la gara di Charles Leclerc ad un passo dal trionfo. Ne approfitta la Mercedes che fa doppietta con Hamilton e Bottas. Primo podio per il monegasco. Solo quinto Sebastian Vettel

Formula 1
Pubblicato il 1 aprile 2019, alle ore 10:46

Mi piace
10
0
Gp Bahrain: Leclerc tradito dalla Rossa, ne approfitta Lewis Hamilton primo a Sakhir

Si chiude ad 11 giri dalla bandiera a scacchi il sogno di Charles Leclerc di ottenere la prima vittoria in Formula 1. Quando il monegasco stava dominando la gara, che faceva seguito alla pole position conquistata nelle qualifiche, è arrivato un problema al motore della sua Ferrari, che lo hanno costretto a rallentare e a scivolare al terzo posto, che rappresenta comunque il suo primo podio in carriera.

Ne approfitta il solito Lewis Hamilton che si va a prendere la vittoria nel Gran Premio di Bahrain, seconda prova del mondiale, rispondendo così al successo del suo compagno di scuderia Valtteri Bottas, che si era aggiudicato la gara di apertura in Australia. Il finlandese conserva comunque il primo posto nel mondiale grazie al secondo posto in Bahrain, Seconda doppietta per le Mercedes nelle prime due prove del mondiale.

Per Leclerc anche i complimenti di Hamilton, che non ha avuto remore a dichiarare che il ferrarista avrebbe meritato il successo, parlando di fortuna per il successo delle Mercedes. “Ha tantissime vittorie nel suo futuro”, l’augurio del cinque volte campione del Mondo.

Ai piedi del podio Max Verstappen (Red Bull) che nel finale ha avvicinato pericolosamente Leclerc, in difficoltà per il problema al motore. Solo quinto Sebastian Vettel (Ferrari). Il tedesco è stato veloce in partenza conquistando la prima posizione alla prima curva, ma al sesto giro è stato sorpassato dal compagno di scuderia Leclerc, che aveva un passo sicuramente più veloce. Al 38° giro, errore di Vettel che con un testacoda ha compromesso la possibilità di podio, visto che è stato costretto a rientrare ai box per cambiare il musetto danneggiato.

Al sesto posto primi punti mondiali in carriera per la Mclaren del britannico Lando Norris. Settima l’Alfa Romeo dell’ex ferrarista Kimi Raikkonen,  ottava la Red Bull del francese Pierre Gasly, nona la Toro Rosso del britannico Alexander Albon, anche lui ai primi punti mondiali in carriera. Decimo Sergio Perez (Racing Point). Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo), unico italiano in gara, chiude all’undicesimo posto a meno di un secondo dalla possibilità di andare a punti.

Nel mondiale piloti resta al comando Vallteri Bottas con 44 punti davanti a Lewis Hamilton (43), Max Verstappen (27), Leclerc (26) e Vettel (22). Nei costruttori dominio Mercedes con  87 punti, davanti alla Ferrari che segue a quota 48. Prossimo Gran Premio tra due settimane in Cina.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Se anche Hamilton ha considerato fortunata la sua vittoria in Bahrain c’è da credergli. Peccato per Charles Leclerc che dopo la pole position stava per assaporare il suo primo successo in carriera, ma il motore della sua Ferrari lo ha tradito, facendolo scivolare al terzo posto. Alla fine la Mercedes fa bottino pieno e per la Ferrari la consapevolezza di avere ingaggiato un talento, ma anche quella di dover continuare a lavorare sulla meccanica per ridurre il gap dalla frecce d’argento.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!