Iscriviti

Gp Australia: buona la prima per Bottas, secondo Hamilton. Male le rosse

Nella gara di esordio del Mondiale di Formula 1, vittoria a Melbourne del finlandese Valtteri Bottas che precede il campione del Mondo Lewis Hamilton. Sul podio, insieme alle due Mercedes, Max Verstappen. Solo quarto Vettel

Formula 1
Pubblicato il 17 marzo 2019, alle ore 21:14

Mi piace
12
0
Gp Australia: buona la prima per Bottas, secondo Hamilton. Male le rosse

Ha atteso 14 mesi Valtteri Bottas, per ritrovare il successo in un Gran Premio di Formula 1, dopo le tre gare vinte nella stagione di esordio con la Mercedes nel 2017. E così, dopo il lontano successo del Gp di Abu Dhabi, il finlandese ritorna sul gradino più alto del podio nel Gran Premio di Australia, prima prova del mondiale, grazie ad una partenza bruciante, che gli ha consentito di superare il suo compagno di scuderia, Lewis Hamilton, partito in pole position.

Il pilota finlandese ha approfittato di un pattinamento in partenza del britannico, per prendere la testa della gara e non mollarla fino alla bandiera a scacchi, salvo nella girandola dei cambi gomme. Il cinque volte campione del Mondo, si è invece dovuto accontentare del secondo posto, come negli ultimi tre anni su questa pista, dove ha vinto solo 2 volte, nel 2008 e nel 2015.

Alle spalle delle due frecce d’argento la Red Bull di Max Verstappen, autore di una splendida gara, conclusa con il sorpasso nel finale alla Ferrari di Sebastian Vettel, che gli ha consentito di salire sul gradino più basso del podio.

Sotto tono le due Ferrari che hanno confermato i problemi emersi durante le qualifiche. Vettel ha concluso al quarto posto, mentre l’esordiente Charles Leclerc, ha terminato la gara in quinta posizione. Il monegasco nel finale avrebbe anche potuto attaccare il tedesco, ma, obbedendo agli ordini di scuderia, ha mantenuto la sua posizione.

Conquistano punti, in questa gara disputata sul circuito Albert Park di Melbourne, anche Kevin Magnussen con la Hass che chiude al sesto posto, davanti alla Renault di Nico Hulkenberg, all’Alfa Romeo dell’ex ferrarista, Kimi Raikkonen, alla Racing Point di Lance Stroll e alla Toro Rosso di Daniil Kvyat. Chiude al 15esimo posto l’unico pilota italiano presente in Formula 1, Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo).

La prima classifica piloti vede Bottas in testa con 26 punti davanti ad Hamilton (18), Verstappen (15), Vettel (12), Leclerc (10), Magnussen (8), Hulkenberg (6), Raikkonen (4), Stroll (2) e Kvyat (1). Tra i costruttori comanda la Mercedes con 43 punti, seguono Ferrari (22), Red Bull (15), Hass (8), Renault (6), Alfa Romeo (4), Racing Point (2) e Toro Rosso (1). Prossima gara tra due settimane in Bahrain.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Le deludenti qualifiche della Ferrari erano un campanello di allarme anche per la gara. E infatti le rosse non sono riuscite ad essere competitive, così come avevano fatto sperare nei test precampionato. In Australia vince la Mercedes, con la sorpresa Bottas, che precede Hamilton, che in realtà sono 4 anni che non vince all’esordio, per poi rifarsi durante il Mondiale. Niente di nuovo diremmo, ma speriamo che già dal Bahrain la Ferrari possa far gioire i propri tifosi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!