Iscriviti

Ai tempi della rivalità Schumacher-Hakkinen, Nico Rosberg tifava per il finlandese

Nico Rosberg non è mai stato un grande fan di Michael Schumacher. Non sorprende quindi che alla fine degli anni ’90, nel pieno della rivalità tra Schumacher e Hakkinen, il campione del mondo 2016 tifasse apertamente per il finlandese.

Formula 1
Pubblicato il 2 agosto 2019, alle ore 10:03

Mi piace
7
0
Ai tempi della rivalità Schumacher-Hakkinen, Nico Rosberg tifava per il finlandese

Intervistato dal quotidiano tedesco Die Welt, Nico Rosberg ha avuto modo di tornare a parlare di Michael Schumacher, suo connazionale vincitore di sette campionati del mondo di Formula 1. Considerato una leggenda di questo sport, il Kaiser di Kerpen è stato anche compagno di squadra del figlio di Keke che, nei tre anni di difficile convivenza all’interno del box Mercedes, il più delle volte ha saputo battere l’ex pilota di Benetton e Ferrari.

Come già emerso in passato, il rapporto tra i due non è mai stato idilliaco. Rosberg ha avuto modo di ricordare che Schumi era solito giocare sporco, facendo uso di pressioni a livello psicologico che avrebbero dovuto piegare la sua lucidità mentale. Ciononostante ha imparato molto da lui, accumulando l’esperienza necessaria che gli è stata utile per confrontarsi con Lewis Hamilton, altro compagno di squadra non certo dei più semplici da gestire.

Tralasciando però il triennio 2010-2012 in cui Rosberg e Schumacher si sono trovati a condividere lo stesso box, è stato lo stesso campione del mondo del 2016 a voler precisare di non essere mai stato un grande fan del “cannibale”. Anche da adolescente non ha mai tifato per il pilota tedesco, soprattutto durante le celebri sfide che lo contrapposero al finlandese Mika Hakkinen.

Andata di scena per lo più nelle stagioni 1998, 1999 e 2000, la rivalità tra Schumacher ed Hakkinen rimane ancora oggi una pagina indelebile della storia di questo sport. Uno dei momenti indimenticabili che hanno contrassegnato il loro agonismo in pista, andò in scena a Spa, allorché Hakkinen riuscì a sopravanzare il tedesco doppiando allo stesso tempo Ricardo Zonta, spettatore non pagante di quello che è rimasto un sorpasso da cineteca.

Durante tutti quegli scontri in pista, Rosberg ha ammesso di aver sempre tifato per Hakkinen: “Schumacher è stata una grande fonte di ispirazione per un’intera generazione. La sua dedizione allo sport, la sua passione ed il suo impegno sono stati fenomenali. Tuttavia, io facevo il tifo per il suo avversario, Mika Hakkinen. Quindi, crescendo, non ero un grande fan di Schumacher” ha concluso Rosberg che, per un curioso caso del destino, qualche anno dopo si è ritrovato a gareggiare nella stessa squadra di quel connazionale che non ha mai digerito.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Non c’è molto da sorprendersi se Rosberg non sia mai stato un grande fan di Schumacher. Il sette volte campione del mondo non è mai andato giù a tanti appassionati di questo sport; persino molti ferraristi non lo hanno mai visto di buon occhio. E poi non bisogna dimenticare che Rosberg ha anche origini finlandesi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!