Iscriviti

Spider-Man, supereroe ma non troppo: in uscita il nuovo capitolo

In The Amazing Spider-man 2: il potere di Electro, l'Uomo Ragno capirà che la vita non è un bene immutabile. Nel cast presenti Andrew Garfield nel ruolo del supereroe, Emma Stone in quello di Gwen e Jamie Foxx, nella parte di Electro

Cinema
Pubblicato il 17 aprile 2014, alle ore 14:52

Mi piace
0
0
Spider-Man, supereroe ma non troppo: in uscita il nuovo capitolo

I primi che hanno avuto il privilegio di vedere questo nuovo capitolo della saga di Spider-Man, parlano di un film avvincente, con un inizio che toglie letteralmente il fiato in cui lo spettatore, grazie alla visione in 3D, vola tra i palazzi di New York appeso alla ragnatela dell’Uomo Ragno impegnato in evoluzioni che lo vedono schivare palazzi e automobili. The Amazing Spider-Man 2: il potere di Electro, uscirà in tutte le sale il 23 aprile distribuito da Warner in versione 2D e 3D, ed è il continuo del film del 2012 diretto da Mark Webb col quale si cancellava la trilogia girata da Sam Raimi e interpretata da Tobey Maguiretra il 2002 e il 2007. Webb ha cambiato le carte in tavola, abbassando il target di riferimento del personaggio e dando il ruolo a Andrew Garfield, mentre Emma Stone, compagna anche nella vita reale del nuovo Spider-Man, sarà la fidanzata dell’eroe, Gwen. 

Nel primo film diretto da Webb, il padre di Gwen, capo della polizia, muore per aiutare Peter Parker/Spider-Man nella lotta contro Lizard e prima di morire fa promettere al ragazzo di non coinvolgere la figlia nei pericoli della sua doppia vita. Ora Peter è combattuto tra l’amore per la ragazza e la promessa fatta al padre morente, intanto però deve vedersela con nuove minacce: Electro signore dell’elettricità, Green Goblin e Rhino. La presenza di Goblin sullo stesso set di Gwen, per gli appassionati di fumetti è motivo di forte preoccupazione, visto che nel numero 121 di The Amazing Spider-Man, edito nel 1973, la ragazza moriva per mano del nemico del supereroe. Per il regista la scelta di far morire Gwen ha rivoluzionato il fumetto americano, infatti improvvisamente nel mondo dei supereroi è entrato il concetto della mortalità e di vivere la vita finchè è possibile. 

Il protagonista Garfield ha parlato molto del suo ruolo nelle interviste rilasciate ai vari critici cinematografici e ha voluto soffermare la sua attenzione sul costume dell’Uomo Ragno; secondo lui tutti possono immedesimarsi nel supereroe perché, il fatto che con quel costume non si vedono parti del corpo, fa pensare che Spider-Man potrebbe essere bianco, nero, cinese o italiano. L’attore ha raccontato che per fare questo personaggio si è ispirato alla potenza fisica di Muhammad Ali, Ronaldo e Usain Bolt. Nel film è presente anche il Premio Oscar Jamie Foxx nella parte di Electro. Siamo certi che questo nuovo capitolo non lascerà delusi i fan, che aspettano con ansia l’uscita del nuovo film.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!