Iscriviti

Scusate se esisto: al cinema dal 20 novembre 2014. Ecco il trailer

Scusate se esisto è il nuovo film di Paola Cortellesi e Raoul Bova al cinema dal 20 novembre 2014. Nel cast anche Marco Bocci in una veste insolita. Una storia di equivoci e di inganni che dà vita a siparietti molto divertenti

Cinema
Pubblicato il 20 novembre 2014, alle ore 12:56

Mi piace
0
0

Scusate se esisto “ è il nuovo film di Paola Cortellesi e Raoul Bova da oggi 20 novembre 2014 in tutte le sale cinematografiche italiane.

Si tratta di una commedia molto divertente basata fondamentalmente sugli equivoci di Riccardo Milano. Protagonisti di Scusate se esisto Paola Cortellesi, nei panni dell’architetto Serena, e Raoul Bova, nei panni di Francesco, gay ma con la voglia di dare al figlio una vita normale e tranquilla. Per questo i due decidono di iniziare una convivenza, che darà luogo a siparietti divertenti ed inaspettati. Nel cast anche Marco Bocci, noto ai più per il suo ruolo di Domenico Calcaterra in Squadra antimafia, che però in Scusate se esisto abbandona i panni di macho duro ed instancabile per impersonare un omosessuale, che non potrà che divertire.

Trama

Scusate se esisto ruota intorno a Serena, che in seguito ad alcuni successo professionali come architetto all’estero decide di ritornare in Italia, il suo paese d’origine. Un’idea per molti folle e che presto manifesterà tutte le sue conseguenze. Serena, infatti, si imbatterà nella difficoltà di trovare lavoro e soprattutto di imporsi come architetto.

Serena capisce perché per riuscire a svolgere la sua professione ad alti livelli dovrà fingersi un uomo. Nel frattempo incontra Francesco, un uomo bello ed affascinante dal quale viene subito attratta, ma che presto scoprirò essere gay.

Serena e Francesco, però, sviluppano un rapporto molto complice ed intenso che li porterà a darsi una mano a vicenda. Lui si fingerà un architetto di cui Serena è solo la segretaria per aiutarla nella sua carriera, e lei invece fingerà di essere la sua fidanzata per nascondere alla famiglia ed al figlio la sua natura omosessuale.

La trama prosegue con intrighi e inganni, che a volte daranno vita a siparietti davvero molto divertenti ed interessanti. Scusate se esisto, quindi, si preannuncia come un film leggero e divertente, in pieno stile italiano che vale la pena di andare a vedere.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!