Iscriviti

Robert Pattinson non va mai in vacanza: vive con l’incubo di perdere il lavoro

Con un’intervista rilasciata a “Variety”, Robert Pattinson ha svelato di soffrire di una fobia molto particolare: il protagonista di “Twilight” ha paura di perdere il suo lavoro di attore nel caso in cui decidesse di concedersi una vacanza.

Cinema
Pubblicato il 10 settembre 2019, alle ore 21:14

Mi piace
7
0
Robert Pattinson non va mai in vacanza: vive con l’incubo di perdere il lavoro

Robert Pattinson, intervistato dal magazine Variety, ha rivelato di vivere continuamente con la paura di rimanere disoccupato. In considerazione di questa fobia, teme che concedersi una seppur breve vacanza, possa inesorabilmente compromettere se non addirittura troncare la sua carriera di attore.

Un viaggio? Mio Dio, no! Penso che tornerei subito indietro. Vivo costantemente con la paura che la mia fama possa avere un brusco calo e quindi io possa perdere tutto”, ha risposto a chi voleva scoprire cosa potesse succedergli qualora decidesse di concedersi un break dai set cinematografici.

L’interprete del vampiro Edward Cullen della celebre saga televisiva di Twilight, per sua stessa ammissione ha voluto premettere che in passato ha dovuto affrontare diversi momenti difficili. In tali circostanze, nessuno lo cercava per offrirgli qualche lavoro. Da qui il solo pensiero che il telefono non squilli più e che nessuno lo cerchi per scritturarlo, tuttora lo angoscia non facendogli fare sonni tranquilli.

Proprio in ragione di questa fobia, il futuro protagonista di The Batman ha altresì aggiunto che preferisce frequentare persone che hanno a che fare con il mondo dello spettacolo. Dal suo punto di vista, incontrarsi con coloro che lavorano nello stesso ambiente artistico, gli permette di sentirsi più a suo agio, allontanando il rischio che possa subire un brusco calo della popolarità. Il terrore più grande rimane quello di veder dissolvere tutto quanto di positivo fatto fino ad oggi, perdendo per sempre il suo status di celebrità hollywoodiana.

Così, dopo aver aggiunto che nell’industria cinematografica operano delle persone piene di sogni, precisa che a suo modo di vedere non esistono altri settori in cui i sogni e gli obiettivi sono così importanti. Sul punto ha poi concluso ribadendo che il mondo del cinema è tutta la sua vita. “Non vivo a Los Angeles perché voglio provare ristoranti costosi o cose del genere. Io sono qui perché amo dannatamente il cinema, è tutto per me”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - A questo mondo ci sono persone che lavorano per vivere e altre che vivono per lavorare. Robert Pattinson si inserisce di diritto nella seconda categoria, anche perché a spingerlo a non mollare un attimo non c’è solo l’amore verso il cinema, ma anche il terrore di poter perdere il lavoro. Su questo punto, un tempo forse poteva anche aver ragione, ma oggi che è considerato un attore affermato, il rischio è davvero ridotto ai minimi termini. A questo punto è forse arrivato il momento che qualcuno gli dica che può tranquillamente concedersi una vacanza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!