Iscriviti

Robbie Williams, la sua vita diventerà un film

Michael Gracey dirigerà un film sulla straordinaria carriera del cantante britannico Robbie Williams, dalla sua ascesa con i Take That al successo come solista, ai demoni che lo hanno accompagnato nella sua longeva carriera.

Cinema
Pubblicato il 23 febbraio 2021, alle ore 23:46

Mi piace
0
0
Robbie Williams, la sua vita diventerà un film

La vita di Robbie Williams sarà portata sul grande schermo in un film diretto dal regista di “The Greatest Showman”, Michael Gracey. Il film, intitolato “Better Man“, seguirà l’artista 47enne dalla sua ascesa al successo quando era ancora minorenne con i Take That, trattando i demoni che lo hanno accompagnato dentro e fuori dai palcoscenici nel corso della sua longeva carriera.

Secondo quanto riportato dal sito americano Deadline, la sceneggiatura sarà opera di Michael, Oliver Cole e Simon Gleeson, e la produzione avrà inizio questa estate. Non è ancora stato annunciato chi sarà l’attore ad interpretare i panni di Williams, né in che misura l’artista collaborerà nel suo biopic. Quello che è certo è che la musica della pop star britannica sarà centrale nel film, il cui titolo “Better Man” viene da una delle più belle canzoni dell’artista estratta dall’album “Sing When You’re Winning” del 2000.

Il regista ha detto che l’idea del film gli è venuta dopo ore di lunghe conversazioni con Robbie, e che il modo in cui il cantante sarà rappresentato nel film è un segreto al momento, ma non sarà come i recenti biopic “Rocket Man” e “Bohemian Rhapsody”. Gracey ha infatti dichiarato: “Ricordo che andavo dal cinema da bambino e alcuni film mi sorprendevano quando vedevo cose mai fatte prima. Voglio dare quella stessa sensazione al pubblico, voglio che quando guardano questa storia pensino di non aver mai visto niente di simile“.

Robbie Williams divenne famoso da adolescente con il gruppo Take That, che lasciò nel 1995 per intraprendere la carriera da solista. Carriera di estremo successo, che lo ha visto vendere 19.9 milioni di album e 7.2 milioni di singoli, trasformandolo in uno degli artisti solisti di maggiore successo del Regno Unito grazie a singoli come “Angel”, “Feel”, “Let Me Entertain You”, “Millennium” e “No Regrets”, solo per citare alcuni dei più famosi.

Successo costellato però anche di gravi problemi; lo stesso Williams ha ammesso di aver sofferto di disturbi mentali, problemi di autostima, obesità, dipendenze da droghe e alcool nel corso della sua carriera, tanto che quando ancora era un giovanissimo membro dei Take That l’amico Elton John lo portò in una clinica di disintossicazione da stupefacenti.
La vita di Robbie è cambiata grazie alla relazione con l’attrice Ayda Field, conosciuta in America nel 2006 con la quale si è sposato nel 2010 e e condivide 4 figli.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Io amo tantissimo Robbie Williams, ha rappresentato una enorme fetta della mia vita da quando ero bambina, con i Take That, a quando ero adolescente, come solista. I suoi primi album sono tra i miei preferiti. Se i cinema saranno aperti quando il film uscirà, sarò subito in sala per vedere il film e godermi ancora le sue canzoni più belle.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!