Iscriviti

Pierce Brosnan appoggia l’idea di un James Bond al femminile: “Toglietevi di mezzo uomini”

L’ipotesi ha sollevato opinioni contrastanti, ma a quanto pare l’idea di un James Bond donna ha trovato la piena approvazione di Pierce Brosnan, l’attore che ha dato il volto alla spia inglese in quattro film della saga.

Cinema
Pubblicato il 19 settembre 2019, alle ore 08:54

Mi piace
9
0
Pierce Brosnan appoggia l’idea di un James Bond al femminile: “Toglietevi di mezzo uomini”

Mentre i fan di James Bond attendono con ansia No Time to Die, il 25esimo e ultimo film della saga che ha come protagonista l’agente segreto inglese al servizio di Sua Maestà, continuano a tenere banco le discussioni su quello che sarà il futuro cinematografico di 007.

Negli ultimi mesi, dopo aver lanciato l’ipotesi di un primo agente doppio zero di colore, si era anche fatta largo la possibilità di affidare il ruolo ad una donna. I puristi della serie che per tradizione identificano il personaggio con un uomo, non hanno affatto gradito questa eventualità, giudicata una rivoluzione che avrebbe snaturato un mito inossidabile del grande schermo.

La stessa Barbara Broccoli, produttrice delle pellicole che hanno appassionato milioni di fan in tutto il mondo, lo scorso anno aveva sottolineato di non aver intenzione di mettere in discussione James Bond. Come da lei ribadito al Guardian, “Bond è un personaggio maschile, è stato scritto come tale e penso che rimarrà così. E va bene così. Non dobbiamo trasformare i personaggi maschili in donne, basta creare più personaggi femminili e storie che siano adatte a loro”.

Di parere esattamente opposto è invece Pierce Brosnan, attore irlandese che ha preso parte a quattro film di 007, contribuendo a ridare lustro al personaggio che si era un po’ smarrito dopo la non felicissima parentesi di Timothy Dalton. In netta controtendenza, il 66enne interprete di Mamma mia! ha caldeggiato la possibilità di affidare ad una donna il ruolo della spia con licenza di uccidere.

A suo modo di vedere, dopo aver visto per più di cinquant’anni un James Bond al maschile, l’idea di una protagonista donna lo alletta a tal punto da definirla fantastica. “Toglietevi di mezzo, uomini, e metteteci una donna. Credo che sarebbe stimolante, sarebbe eccitante” ha fatto sapere in merito. Ad ogni modo, pur rimanendo fermo sulle sue posizioni, l’attore ha aggiunto che un simile scenario non potrà aver luogo fintanto che la produzione rimarrà nelle mani della famiglia Broccoli.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Un James Bond al femminile sarebbe una scelta che i tradizionalisti più conservatori difficilmente riuscirebbero ad accettare. Forse l’unica soluzione sarebbe quella di creare una serie femminile parallela a quella storica. Una volta conosciuta la reazione del pubblico, si potrà decidere sul da farsi. Anche perché nulla vieta che di volta in volta si potrà scegliere se 007 sarà un uomo oppure una donna.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!