Iscriviti

Marco Giallini e Valerio Mastandrea raccontano l’amicizia nel film "Domani è un altro giorno"

"Domani è un altro giorno", con Marco Giallini e Valerio Mastandrea, racconta il valore dell'amicizia, della fratellanza, ma anche la capacità di saper prendere il lato buono della vita nonostante le tragedie che, purtroppo, troppo spesso accadono.

Cinema
Pubblicato il 25 febbraio 2019, alle ore 19:54

Mi piace
10
0
Marco Giallini e Valerio Mastandrea raccontano l’amicizia nel film "Domani è un altro giorno"

Da giovedì 28 febbraio esce in tutte le sale cinematografiche un film con protagonisti Marco Giallini e Valerio Mastrandrea che racconta il valore dell’amicizia. La pellicola, dal titolo “Domani è un altro giorno“, è il remake di un lungometraggio spagnolo intitolato “Truman – Un amico è per sempre”, del 2015, che ha ottenuto ben 5 premi Goya. Oltre ai due attori sopracitati, è protagonista nel film anche un cane di razza bovaro del bernese.

La regia è di Simone Spada, che ha già lavorato con attori quali Claudio Amendola e Giuseppe Battiston in “Hotel Gagarin”. La sceneggiatura è affidata a Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo. Il film racconta la storia della lunga e duratura amicizia tra questi due personaggi che devono far fronte a giorni difficili. La colonna sonora è affidata a Noemi, che canta il brano che porta il titolo del film.

Giuliano, interpretato da Giallini, e Tommaso, interpretato da Mastandrea, sono amici da trent’anni e sono diversissimi. Giuliano vive a Roma e lavora nel mondo dello spettacolo in quanto attore, mentre Tommaso insegna robotica e lavora in Canada. Tommaso è taciturno e riflessivo, mentre Giuliano è un seduttore, innamorato della vita, a cui viene diagnosticata una terribile malattia a causa della quale gli rimangono solo pochi giorni di vita.

I due amici faranno il possibile per passare insieme il tempo che rimane e dirsi addio. Questi quattro giorni che passano insieme sono l’occasione per ritrovarsi, viversi e assaporare nuovamente quella complicità prima che arrivi la fine, provando anche a sdrammatizzare il tutto e cercare di rendere più lieta la fine del viaggio sulla Terra.

Lo stesso regista descrive in questo modo la pellicola e il suo significato: “E’ un delicato, a volte ironico, tentativo di esplorare l’animo umano e le possibili reazioni di tutti noi di fronte a uno dei momenti più difficili dell’esistenza stessa. La storia di due grandi amici, amici da sempre, Giuliano e Tommaso, che vivono in due diversi continenti ma che passeranno quattro indimenticabili giorni insieme, a Roma, tra momenti divertenti e altri commoventi. Tra loro un meraviglioso terzo amico, Pato, il cane di Giuliano”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Un'amicizia importante e duratura che deve affrontare una prova difficile: il momento del distacco, dell'addio, a causa di una malattia terribile. Una prova non semplice per i due attori e un film che sicuramente può insegnare molto sul valore della vita, dell'amicizia e delle cose che contano davvero, che insegna a vivere ogni attimo e ad apprezzarlo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!