Iscriviti

Luke Perry muore a 52 anni, fatale un ictus per la star di Beverly Hills 90210

Luke Perry è morto a soli 52 anni in seguito ad un grave ictus che lo ha colpito qualche giorno fa. Il Dylan di "Beverly Hills 90210" era circondato dalla famiglia e dagli amici quando se ne è andato.

Cinema
Pubblicato il 4 marzo 2019, alle ore 22:09

Mi piace
7
0
Luke Perry muore a 52 anni, fatale un ictus per la star di Beverly Hills 90210

A pochi giorni dal gravissimo ictus che lo ha colpito improvvisamente, Luke Perry è morto a soli 52 anni. L’attore americano, diventato idolo delle adolescenti di tutto il mondo negli anni ’90 grazie al ruolo del tormentato Dylan McKay in “Beverly Hills 90210”, è venuto a mancare lunedì mattina all’ospedale St. Joseph di Burbank.

Luke era circondato da familiari ed amici al momento della sua scomparsa. Al suo capezzale si trovavano infatti i figli, Jack e Sophie,  la fidanzata Wendy Madison Bauer, l’ex moglie Minnie Sharp, la madre Ann Bennett, il patrigno Steve Bennett, il fratello Tom Perry, la sorella Amy Coder e molti amici stretti.

L’attore americano era stato colpito da un ictus lo scorso mercoledì, e le sue condizioni di salute erano apparse subito gravissime. Pare che quando l’ambulanza sia arrivata alla casa dell’attore, Luke fosse ancora cosciente ed in grado di rispondere alle domande dei soccorritori, ma le sue condizioni sono deteriorate rapidamente, ed in ospedale i medici hanno dovuto farlo entrare in coma per cercare di dare al suo cervello la possibilità di riprendersi.

Nato Mansfield, Ohio, Perry aveva iniziato a recitare nei primi anni ’80, prima di ottenere la fama mondiale grazie al teen drama “Beverly Hills 90210”.
Proprio mercoledì, poche ore prima che si diffondesse la notizia dell’ictus, era stato annunciato un reboot di “Beverly Hills 90210” nel quale il cast originario sarebbe tornato ad interpretare non i famosi personaggi del teen drama, ma versioni esagerate di loro stessi.
Luke non aveva firmato per fare parte del remake, accettando solo di fare alcune comparsate a causa degli impegni lavorativi.

Negli ultimi anni era tornato sul piccolo schermo con un nuovo teen drama, la serie “Riverdale”, nel quale interpretava il padre di Archie, uno dei protagonisti dello show. Tra i suoi ultimi ruoli al cinema, una piccola parte nell’ultimo film di Quentin Tarantino, “Once Upon a Time in Hollywood“, incentrato sui delitti di Charles Manson e della sua “famiglia”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Non ci posso credere, sono cresciuta con Beverly Hills 90210 e come tutte avevo una cotta per Dylan e Brandon, l'ho visto dall'inizio alla fine, praticamente sono cresciuta con tutti loro...avevo seguito la lotta con il tumore di Shannen, l'attrice che interpretava Brenda, non avrei mai pensato di vedere uno di loro morire così giovane.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!