Iscriviti

La vita di Bud Spencer in un film

La vita di Bud Spencer sta per diventare un film e rivive nel ricordo dei figli dell'attore e del nipote, che lo omaggiano ricordando il suo sorriso e la sua umanità.

Cinema
Pubblicato il 1 ottobre 2018, alle ore 10:21

Mi piace
9
0
La vita di Bud Spencer in un film

Bud Spencer, nome d’arte di Carlo Pedersoli, è stato un celebre attore molto amato e noto al grande pubblico per aver lavorato in numerose pellicole, insieme all’amico e collega Terence Hill, formando una delle coppie più durature dello spettacolo e della televisione. Oggi, a distanza di un paio d’anni dalla sua morte, la vita di Bud Spencer sta per diventare un film e ad annunciarlo è stato proprio il figlio dell’attore.

Durante la cerimonia d’apertura del Terni Pop Film Fest – Festival del Cinema Popolare, il figlio Giuseppe, ha annunciato che si sta lavorando alla sceneggiatura di un film che racconta la vita di suo padre Bud Spencer. Oltre al figlio, anche la figlia Diamante e il nipote Alessandro erano presenti alla cerimonia. Il primo giorno del festival è stato un vero e proprio omaggio all’attore.

Giuseppe continua a vedere un grande affetto e amore da parte del pubblico per il padre: “Per noi è quasi come non se ne fosse mai andato. Abbiamo riscontrato, anche aprendo una pagina Facebook in suo ricordo, come la gente da tutto il mondo lo senta come uno di famiglia. Lui diceva sempre di non essere un attore, dopo molti anni ho capito il senso di quella frase. Sul set non interpretava nessun personaggio, era esattamente come era nella vita”.

La figlia dell’attore ricorda come suo padre fosse sempre una persona allegra, disponibile con tutti e che dispensava il suo sorriso a chiunque incontrasse lungo il percorso. Il nipote lo ricorda in modo molto dolce e toccante, affermando che vedere i suoi film negli ultimi anni è stato come averlo accanto e viverlo tutti i giorni, nella quotidianità. Ricordiamo che Bud Spencer è nato prima di tutto come nuotatore e il mondo del cinema non rientrava tra i suoi desideri, ma l’incontro con Terence Hill è stato folgorante e da lì è nato tutto.

Il nipote ricorda il grande affiatamento con Terence Hill e il fatto che fossero davvero uniti. In occasione degli 80 anni di Bud Spencer, i due amici e compagni di set si sono ritrovati insieme a mangiare gli “spaghetti alla Maria”, il piatto preferito di entrambigli, e si respirava una bella atmosfera. Marco D’Amore ha ricevuto il premio Bud Spencer – Next Generation, per aver saputo accogliere l’eredità artistica di Carlo Pedersoli.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Credo sia importante ricordare e omaggiare Bud Spencer, non solo come attore per quello che ha dato al cinema italiano, ma anche per la sua umanità e il suo modo di essere. Sebbene non abbia visto tutti i suoi film, ispirava moltissima simpatia e credo sia questa una delle doti che il pubblico ha maggiormente apprezzato nel corso degli anni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!