Iscriviti

La Sirenetta del live action della Disney sarà nera: è polemica

Ad aprile del 2020 inizieranno le riprese de "La Sirenetta", l'ennesimo live action della Disney basato sul classico film d'animazione, che però ha già suscitato qualche polemica.

Cinema
Pubblicato il 13 luglio 2019, alle ore 21:20

Mi piace
11
0
La Sirenetta del live action della Disney sarà nera: è polemica

La Disney non si ferma più: dopo averci fatto piangere con “Dumbo”, innamorare con “Aladdin”, e in attesa de “Il Re Leone”, la storica casa cinematografica ha un nuovo progetto live action in cantiere. Si tratta de “La Sirenetta“, il cui lungometraggio animato arrivò nelle sale nel 1989, e che stavolta sarà interpretato da veri attori.

Il cartone animato fu tratto dalla fiaba di Hans Christian Andersen, ma fu riadattato mostrando un finale diverso e meno cruento rispetto all’originale. Il cartoon racconta la storia di Ariel, una sirena figlia del re dei mari Tritone, che ha un sogno nel cuore: diventare umana e poter camminare con le gambe al posto della coda.

Il sogno di Ariel diventa un crescente desiderio dopo che la sirena salva il bellissimo principe Eric, caduto in mare dopo il naufragio della sua nave. Per poter avverare il suo sogno, Ariel stringe un patto con la strega Ursula, che le da le gambe in cambio della sua voce, voce che ha fatto innamorare il principe Eric. Da quì, tutti conosciamo il resto della storia e soprattutto il suo finale romantico.

Adesso però la curiosità riguarda gli attori che vestiranno i panni dei protagonisti, anche se qualche nome è già stato ufficializzato. Sembra però che negli ultimi giorni ci siano state numerose polemiche che hanno investito la Disney per la scelta della protagonista Ariel. La famosa sirenetta, infatti, sembra sarà interpretata dalla cantante Halle Bailey, che esteticamente non rispecchia la Sirenetta del cartone animato.

La cantante, infatti ha pelle e capelli scuri. La giovane cantante ha manifestato con tanto entusiasmo la scelta del regista Bob Marshall, ma purtroppo in molti hanno sollevato polemiche all’idea che la loro eroina possa essere così diversa dall’originale. È stata addirittura indetta una petizione su Change.Org per poter cambiare la protagonista. Pare che in molti tra i protestatori lo abbiano fatto non per razzismo, ma perché aspettavano di capire chi, nel mondo del cinema, potesse assomigliare all’amata Sirenetta Ariel. Quindi il razzismo non c’entra nulla.

Non si è capito bene per quale motivo la Disney ha deciso di stravolgere l’aspetto fisico di Ariel nel live action, per cui non ci resta che attendere di vedere il risultato finale e capire se e come la Disney riuscirà a inserire il nuovo aspetto di Ariel in un contesto sensato. Al di là delle polemiche, però, sarebbe interessante sapere quando si potrà vedere il live action della Sirenetta. Le riprese inizieranno ad aprile del 2020, per cui di sicuro ci sarà da aspettare.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Olga Dolce

Olga Dolce - È vero che tutti noi vediamo Ariel con la pelle bianchissima e i capelli rossi, ma non capisco che cosa ci può essere di strano se la Disney, per i motivi che sapranno loro, ha deciso di mostrarci una Sirenetta diversa da quella che ricordiamo nel nostro immaginario collettivo. Ogni scusa è buona per fare polemica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!