Iscriviti

Gli attori e registi italiani e stranieri morti nel 2020

Il 2020 ha visto la scomparsa di molti nomi noti del cinema internazionale ed italiano, da Kirk Douglas a Gigi Proietti, passando per Sean Connery e Franca Valeri. Ecco l’elenco delle star del cinema scomparse quest’anno.

Cinema
Pubblicato il 1 gennaio 2021, alle ore 15:24

Mi piace
8
0
Gli attori e registi italiani e stranieri morti nel 2020

Nel 2020 sono stati numerosi i volti e nomi noti del cinema ci hanno lasciati. Ecco l’elenco delle star del cinema scomparse quest’anno.

Due ultra centenari leggende di Hollywood sono scomaparsi nel 2020. Il primo è stato Kirk Douglas, morto alla veneranda età di 103 anni il 5 febbraio scorso. Padre dell’attore Michael Douglas, l’attore di “Spartacus” ha avuto una carriera di 60 anni nella quale è stato nominato ben tre volte al premio Oscar. Altra legge
La seconda è stata Olivia de Havilland, ultima sopravvissuta del cast di “Via Col Vento”, morta a fine luglio a 104 anni. Sorella maggiore della collega Joan Fontaine, con la quale ha notoriamente e pubblicamente litigato per quasi tutta la vita, la star ha vinto nella sua lunga carriera due premi Oscar per “A ciascuno il suo destino” e “L’ereditiera”.

Agennaio è venuto a mancare Terry Jones, poliedrico attore, comico, regista e sceneggiatore membro del famoso gruppo comico britannico “Monty Python”, mentre a febbraio ci ha lasciati Lynn Cohen, la Madga di “Sex and the City” e la Mags di “Hunger Games: Catching Fire”.

Aprile ha visto l’addio di Sam Lloyd, noto agli amanti delle serie tv per il ruolo dell’avvocato Ted in “Scrubs”, sconfitto a soli 56 anni da un tumore, e dell’attore di Bollywood Irrfan Khan, che aveva conquistato la fama internazionale grazie a “Vita di Pi”, “The Millionare” e “Jurassic Workd”, morto causa di una infezione al colon.

A maggio ci hanno lasciati due attori e comici americani: Fred Willard, amato per i ruoli in “Tutti amano Raymond” e “Modern family”, e Jerry Stiller, noto per aver interpretato il manager in “Zoolander” a fianco del figlio Ben Stiller.

A Giugno sono venuti a mancare il leggendario regista Joel Schumacher, noto per film come “Ragazzi perduti”, “Un giorno di Ordinaria Follia” e “Batman Forever”, e l’attore Ian Holm, interprete di Bilbo Beggins ne “Il Signore degli Anelli” e noto anche per i ruoli in “Il Quinto Elemento”, “Alien” e “Momenti di Gloria”

Luglio ha visto la tragica morte dell’attrice 33enne di “Glee” Naya Rivera, annegata nelle acque di un lago dopo essere riuscita a mettere in salvo il figlio di 3 anni. Il 2020 è stato un anno terribile per John Travolta; l’attore americano ha detto addio a luglio alla moglie Kelly Preston, uccisa da un tumore a soli 57 anni, mentre solo tre mesi dopo è morto suo nipote Sam Travolta, sceneggiatore figlio del fratello di John.

E’ stato uno shock per tutti l’annuncio il 28 agosto della morte di Chadwick Boseman, la Pantera Nera dell’Universo Cinematografico Marvel. L’attore, malato di cancro al colon da 4 anni, aveva mantenuto segreta la sua malattia. Adesso per lui si parla di un Oscar postumo per il ruolo nel suo ultimo film, “Ma Rainey’s Black Bottom”.

Diana Rigg, che aveva visto la sua carriera rinascere in tarda età grazie al ruolo di Lady Oletnna Tyrell in “Trono di Spade”, è morta il 10 settembre ad 82 anni, mentre il suo co-star di “Trono di Spade” e star de “L’esorcista” Max von Sydow è morto a marzo.

Ottobre ha visto la scomparsa di una leggenda del cinema internazionale: il primo 007 Sean Connery, premio Oscar per “Gli Intoccabili” e star di film come “Il Nome della Rosa” e “Caccia a ottobre rosso”, è morto a 90 anni. Ad aprile ci aveva lasciati a 94 anni la sua “Bond Girl” Honor Blackman, interprete di Pussy Galore in “007 – Goldfinger”.

Sempre ad Ottobre Conchata Ferrell, una delle star di “Due uomini e mezzo”, è morta a 77 anni a causa di complicazioni sopraggiunte in seguito ad un attacco cardiaco. A dicembre è venuto a mancare il 60enne Kim Ki-duk, regista Coreano vincitore del Leone d’oro nel 2012 con il suo “La pietà” e morto per complicazioni causate dal Covid, e di Claude Brasseur, attore francese vincitore di due premi César che tutti ricorderanno come il padre di Sophie Marceau in “Il Tempo delle Mele”.

Per quanto riguarda il cinema italiano, marzo ha visto la morte di Lucia Bosé, ex Miss Italia madre del cantante Miguel Bosé che ha avuto una lunga e prolifica carriera in film come “La Signora senza Camelie” e “Non c’è pace tra gli ulivi.”

A Luglio è scomparso il compositore di musiche per film Ennio Morricone. Tantissime le colonne sonore da lui realizzate che sono rimaste nella storia del cinema, da “Mission” a “Nuovo Cinema Paradiso”, passando per “Il Buono, il Brutto e il Cattivo” e “C’era una volta in America.” Due i premi Oscar vinti nel corso della sua lunghissima e prolifica carriera.

Agosto ha visto la morte di Franca Valeri. L’attrice, scrittrice e comica italiana aveva compiuto 100 anni pochi giorni prima della morte, e nel corso della sua longeva carriera ha lasciato il segno nel mondo del teatro, del cinema, della televisione, della radio e della letteratura.

Il 2 Novembre, nel giorno del suo ottantesimo compleanno, ci ha lasciati Gigi Proietti, mattatore dell’intrattenimento che resterà per sempre nella storia del cinema grazie al suo “Mandrake” e a film come “Febbre da Cavallo”.
A Fine novembre Asia Argento ha annunciato la morte della madre, l’attrice di “Profondo Rosso” Daria Nicolodi, scomparsa a 70 anni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Anna Santini

Anna Santini - Ancora non riesco a credere alle morti di Naya Rivera e Chadwick Boseman. Erano entrambi così giovani, la morte di Naya è stata poi veramente tragica, con il bambino che ha aspettato per ore da solo sulla barca che lei tornasse. Mi è dispiaciuto tantissimo anche per Franca Valeri, era una icona dello spettacolo italiano.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!