Iscriviti

A Giugno l’atteso sequel del film La notte del giudizio

Dopo il grande successo ottenuto con il primo film, è uscito il trailer che annuncia il sequel “Anarchia - La notte del giudizio” che si pronostica per essere la pellicola horror dell’anno

Cinema
Pubblicato il 23 febbraio 2014, alle ore 19:39

Mi piace
0
0
A Giugno l’atteso sequel del film La notte del giudizio

La notte del giudizio uscirà nelle sale a giugno 2014.

Gli amanti del genere horror sono un pubblico molto difficile da accontentare perché ci vuole grande talento per creare un film che incuta davvero terrore, faccia salire i livelli di adrenalina e non faccia dormire la notte. In più ci vuole un pizzico di fortuna per ottenere notevoli incassi visto che è raro vedere una sala del cinema piena, a differenza delle classiche commedie, se è un film horror ad essere proiettato. La critica si aspetta sempre qualcosa di nuovo e non le solite pellicole con persone impossessate dal demonio o la realizzazione di leggende metropolitane perché scaturiscono paragoni con film precedenti anche se fatte molto bene. E’ quello che ha provato a fare il regista statunitense James DeMonaco con il film “La notte del giudizio” (“The purge” in inglese) uscito nelle sale cinematografiche di tutto il mondo tra Giugno ed Agosto dell’anno appena trascorso che ha ottenuto notevoli incassi al botteghino con un investimento minimo di 3 milioni di dollari nella realizzazione del film. Da pochi giorni è stata annunciata l’uscita per la metà di Giugno (Giovedì 19 a quanto pare) del sequel “Anarchia – La notte del giudizio con tanto di trailer ufficiale, film prodotto da Michael Bay (regista di grandi film di successo come “Armageddon – Giudizio finale” del 1998, “Pearl Harbor” del 2001, “The Island” del 2005 e della trilogia “Transformers”) e Jason Blum, padre di “Paranormal Activity”.

Ancora una volta la vicenda sarà incentrata sull’evento de “La Purificazione”, un periodo della durata di 12 ore a cadenza annuale istituito da un governo di un futuro immaginario (non così troppo lontano visto che si tratta dell’anno 2022) in cui qualsiasi tipo di crimine viene legalizzato perché i tassi di criminalità e di disoccupazione sono talmente bassi che le persone accumulano la rabbia dentro che non possono sfogare durante l’anno grazie alla pace e all’armonia il cui l’intero pianeta vive. Il primo film ha visto protagonista una famiglia contraria a questa manifestazione barricarsi in casa, mentre il secondo vedrà una coppia che dovrà sopravvivere in strada dopo che la loro auto ha subito un guasto.

Anche se la trama è molto simile rispetto al primo, si pronostica che il film sarà la pellicola horror dell’anno grazie ad un tema mai presentato prima e al successo avvenuto con quello precedente sperando che possa replicarlo.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!