Iscriviti

Disney, utili in calo del 90% a causa del Coronavirus

La Walt Disney, probabilmente una delle aziende più conosciute al mondo, sta subendo una forte crisi a causa del Coronavirus. L'unica boccata d'ossigeno arriva dal servizio di streaming Disney+.

Cinema
Pubblicato il 8 maggio 2020, alle ore 16:44

Mi piace
4
0
Disney, utili in calo del 90% a causa del Coronavirus

La The Walt Disney Company, comunemente conosciuta come Disney, sta attraversando un periodo di forte crisi a causa del Coronavirus. Secondo gli ultimi dati, il colosso americano ha perso circa un miliardo di dollari solo nei parchi a tema, presenti in America, Cina e Giappone.

Probabilmente si tratta di una delle crisi più dannose affrontate dall’azienda dalla sua fondazione, avvenuta nel 1923. Infatti nei mesi di gennaio, febbraio e marzo gli utili netti sono rimasti fermi solamente a 460 milioni di dollari, registrando quindi un crollo  del 90%.

La crisi colpisce anche la Disney

Come riporta “Il Fatto Quotidiano“, ad oggi si contano oltre centomila licenziamenti e una riduzione fino al 50% degli stipendi agli addetti ai lavori. L’unica nota positiva sui parchi a tema arriva da Shanghai poiché, se non ci saranno ulteriori cambiamenti, dall’11 maggio aprirà “Shanghai Disneyland Park“, ma con il pubblico ridotto al 30% per garantire le norme di sicurezza.

Per rimediare ai danni, la Disney vorrebbe proiettare i nuovi film sul web. A rivelarlo è l’AD dell’azienda Bob Chapek: “A causa del cambiamento e dell’evoluzione delle dinamiche dei consumatori o a causa di determinate situazioni come questa legata al Covid, potremmo dover apportare delle modifiche a questa strategia. Valuteremo caso per caso ciascuno dei nostri film”.

I cinema ovviamente sono in rivolta, ma a quanto pare l’azienda americana ha già deciso di optare per questa strada. Dal prossimo 12 giugno dovrebbe essere già disponibile “Artemis Fowl“, mentre la versione live action di “Mulan” potrebbe essere uno dei primi film ad essere proiettato nelle sale cinematografiche.

L’unica vera fonte di guadagno arriva da Disney+, la piattaforma streaming di film, serie televisive e altri contenuti d’intrattenimento targati Walt Disney. Secondo gli ultimi bilanci, grazie anche all’avvento della piattaforma in Europa, l’azienda negli ultimi tre mesi ha guadagnato tre miliardi di dollari grazie ai suoi 54 milioni di abbonati.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Il Coronavirus colpisce tutti, sia i colossi che le aziende più piccole. Le perdite della Disney sono davvero enormi, ma ovviamente con la chiusura dei parchi a tema e delle aziende cinematografiche non ci si poteva aspettare altro. I prossimi mesi saranno fondamentali, ma le prime notizie positive provengono già dalla Cina.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!