Iscriviti

David di Donatello 2020, le candidature

Sono state rivelate le candidature ufficiali per i David di Donatello 2020 che si terranno il prossimo 3 aprile, in diretta su Rai 1, condotti da Carlo Conti.

Cinema
Pubblicato il 22 febbraio 2020, alle ore 14:40

Mi piace
7
0
David di Donatello 2020, le candidature

Il David di Donatello è uno dei più prestigiosi premi cinematografici italiani, ed è assegnato dall’Ente David di Donatello dell’Accademia del Cinema Italiano . Sono state da poco rivelate le nominations dell’edizione del 2020, la 65° edizione, che andrà in onda su Rai 1, in diretta, il 3 aprile 2020, condotti da Carlo Conti.

A sfidarsi nella categoria di Miglior Film, la più ambita, troviamo candidati “Il primo re“, “Il traditore“, “La paranza dei bambini“, “Martin Eden e “Pinocchio“. Nella categoria Migliore Produttore troviamo Domenico Procacci e Anna Maria Novelli per “Bangla“, Grøenlandia, Rai Cinema, Gapbusters e Roman Citizen per “Il primo re“, IBC Movie, Kavac Film e Rai Cinema per “Il traditore“, Pietro Marcello, Beppe Caschetto, Thomas Ordenneau, Micheal Weber, Viola Fügen, Rai Cinema per Martin Eden e Archimede, Le Pacte e Rai Cinema per Pinocchio.

Le candidature per la miglior regia rispecchianoquelle per il miglior film: Matteo Rovere (“Il primo re”), Marco Bellocchio (“Il traditore”), Claudio Giovannesi (“La paranza dei bambini”), Pietro Marcello (Martin Eden) e Matteo Garrone (“Pinocchio”). Mentre per il David per il miglior regista esordiente sono candidati: Igort (“5 è il numero perfetto”), Phaim Bhuiyan (“Bangla”), Leonardo D’Agostini (“Il campione”), Marco D’Amore (“L’immortale”) e Carlo Sironi (“Sole”).

La migliore sceneggiatura originale vede in lizza  “Bangla”, “Il primo re”, “Il traditore”, “La dea fortuna”, “Ricordi?”; mentre i candidati per la migliore sceneggiatura non originale sono “Il sindaco del rione Sanità”, “La famosa invasione degli orsi in Sicilia”, “La paranza dei bambini”, “Martin Eden”, “Pinocchio”.

A contendersi il premio per il migliore attore protagonista sono Toni Servillo (“5 è il numero perfetto”), Alessandro Borghi (“Il primo re”), Francesco Di Leva (“Il sindaco di rione Sanità”), Pierfrancesco Favino (“Il traditore”) e Luca Marinelli (“Martin Eden”); mentre quello per la migliore attrice protagonista, categoria in cui ci sono sei candidature, è contreso da Valeria Bruni Tedeschi (“I villeggianti”), Jasmine Trinca (“La dea fortuna”), Isabella Ragonese (“Mio fratello rincorre i dinosauri”), Linda Caridi (“Ricordi?”), Lunetta Savino (“Rosa”) e Valeria Golino (“Tutto il mio folle amore”).

I candidati per le categorie migliore attrice non protagonista e migliore attore non protagonista sono rispettivamente Valeria Golino (“5 è il numero perfetto”), Anna Ferzetti (“Domani è un altro giorno”), Tania Garribba (“Il primo re”), Maria Amato (“Il traditore”), Alida Baldari Calabria (“Pinocchio”) e Carlo Buccirosso (“5 è il numero perfetto”), Stefano Accorsi (“Il campione”), Fabrizio Ferracane (“Il traditore”), Luigi Lo Cascio (“Il traditore”), Roberto Benigni (“Pinocchio”).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonella Cappetta

Antonella Cappetta - Sono d'accordo con le candidature, in trepidante attesa di scoprire chi saranno i vincitori. Credo che le categorie di miglior film e miglior attore protagonista siano le più combattute, in quanto composte da film di spessore e da attori che hanno dato vita ad una grandissima performance. Nell'attesa del 3 aprile vedrò i film che non ho ancora visto.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!