Iscriviti

Daniel Craig è il James Bond più longevo della saga

Daniel Craig è ufficialmente il James Bond più longevo dell’intera serie dedicata alla spia più famosa del mondo. In data 10 aprile, con i suoi 4.527 giorni trascorsi nei panni di 007, supera un mostro sacro come Roger Moore, che si era fermato a 4.526 giorni.

Cinema
Pubblicato il 10 aprile 2019, alle ore 22:59

Mi piace
10
0
Daniel Craig è il James Bond più longevo della saga

Il 10 aprile 2019 verrà ricordato da Daniel Craig come uno dei giorni più importanti della sua carriera cinematografica. Proprio in questa data l’attore britannico conquista il primato assoluto in fatto di giorni trascorsi calandosi nei panni di James Bond. Fino ad oggi era Roger Moore a detenere il record, forte dei suoi 4.526 giorni in cui ha potuto far uso della celebre licenza di uccidere; ora Moore deve però cedere il passo a Craig, che con i suoi 4.527 lo supera, diventando il più longevo dell’intera saga.

A fronte di questo primato temporale, Roger Moore continua però a detenere il record in fatto di film in cui ha interpretato la spia più letale dell’intelligence service inglese. Il più divertente ed elegante tra i James Bond finora visti sullo schermo ha infatti recitato in sette film, un record tuttora imbattuto.

Dopo il successo di “Vivi e lascia morire, Moore si confermò anche nelle successive pellicole, salvo poi incominciare a stancarsi della parte. Alla fine, pur avendo ampiamente tagliato il traguardo dei 50 anni, venne convinto a recitare sia in “Octopussy – Operazione Piovra” che in “007 – Bersaglio mobile”.

Un medesimo percorso è stato intrapreso da Daniel Craig. Dopo aver impugnato per la prima volta la Walter PPK in “Casino Royale“, ha preso parte anche agli altri successivi tre film e nel 2020 apparirà per l’ultima volta nel 25esimo episodio della saga. Dopo “Spectre” aveva però fatto sapere che piuttosto che continuare con 007, avrebbe preferito tagliarsi le vene. Sulla scia di queste dichiarazioni, quando tutti lo davano ormai fuori dal cast, l’attore è poi stato convinto a tornare sui suoi passi.

Così, quando il prossimo anno la nuova pellicola dell’agente doppio zero uscirà nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, Daniel Craig avrà all’attivo 14 anni dalla sua prima volta da James Bond. Con questo primato supererà il mitico Sean Connery (9 anni), Pierce Brosnan (7 anni), Timothy Dalton (3 anni) e George Lazenby, che dal canto suo ha partecipato al solo “James Bond al servizio segreto di Sua Maestà”, girato nel 1969.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Daniel Craig ha avuto un gran successo, probabilmente in quanto è un James Bond completamente diverso da tutti i suoi predecessori. Se gli altri film avevano un filo conduttore quasi scontato, con lui si è aperta una nuova era: 007 non è solo più brutale, ma anche più vulnerabile. Calcare sull’aspetto psicologico lo ha reso più serio ma ne ha fatto emergere anche le debolezze; devo quindi ammettere che rimpiango le interpretazioni più leggere e per alcuni versi più banali e scontate che ci ha regalato un’icona come Roger Moore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!