Iscriviti

Christian De Sica sarà il villain del remake di “Altrimenti ci arrabbiamo”

A quasi 50 anni di distanza, sono iniziate le riprese del remake di “Altrimenti ci arrabbiamo”, una delle pellicole più famose della coppia formata da Bud Spencer e Terence Hill. Come nel film del 1974, oggetto del contendere rimarrà la celebre dune buggy.

Cinema
Pubblicato il 16 giugno 2021, alle ore 10:51

Mi piace
6
0
Christian De Sica sarà il villain del remake di “Altrimenti ci arrabbiamo”

Sono ufficialmente iniziate le riprese del remake di Altrimenti ci arrabbiamo, film del 1974 che oltre a riscuotere un grande successo al box office, fece conoscere al mondo intero una nuova forma di comicità, quella dei sorrisi e cazzotti. Il cult interpretato da Bud Spencer e Terence Hill, è un vero evergreen tuttora riproposto da diversi canali televisivi, dove non mancano gli spettatori pronti ad entusiasmarsi di fronte alle esilaranti risse dei protagonisti Ben e Kid. 

La notizia del remake era stata annunciata qualche giorno fa da Christian De Sica, l’attore che nella pellicola avrà il ruolo del villain. Il progetto che per la prima volta in assoluto riproporrà in chiave moderna un film della coppia di comici, sarà ancora una volta incentrato sulla celebre dune buggy, ma non una qualsiasi, perché come nel campione d’incassi della stagione 1973-‘74, sarà rigorosamente rossa con cappottina gialla. 

Prodotto da Lucky Red e da Compagnia Leone Cinematografica, il film sarà diretto da Younuts!, ovvero Niccolò Celaia e Antonio Usbergo, gli stessi che avevano già curato la regia di Sotto il sole di Riccione. Più che di un remake, dalla Lucky Red ci tengono a precisare che sarà un reboot dove il ruolo dei protagonisti sarà affidato a Edoardo Pesce e Alessandro Roja

Stando a quanto diffuso alla stampa, i due che interpreteranno il ruolo di due fratelli litigiosi e molto diversi tra di loro, saranno costretti a mettere da parte le loro annose controversie per recuperare la leggendaria dune buggy. La vettura, un tempo appartenuta al padre, è stata sottratta da un certo Torsillo, uno speculatore edilizio senza scrupoli che non sarà per nulla propenso a restituire il maltolto.

Per rimettere le mani sulla mitica “carriola” –  Bud Spencer e Terence Hill erano soliti chiamarla in questo modo – i due fratelli stringeranno un’alleanza con una compagnia di cistercensi cappeggiata dalla bella e pericolosa Miriam, anch’essa minacciata dai loschi affari di Torsillo. Ovviamente non mancheranno gli inseguimenti, le scazzottate e le sfide a suon di birre e salsicce. Per chi è curioso di sapere se ci sarà anche il celebre coro dei pompieri e il finale con tanto di rissa tra i palloncini, non resta che attendere l’anno prossimo, quando il film arriverà nelle sale cinematografiche con l’obiettivo di far ridere come negli anni Settanta.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - “Altrimenti ci arrabbiamo”, oltre ad aver affascinato intere generazioni, ha segnato un’epoca dove il cinema italiano godeva di grande considerazione e non solo per i western. Con il remake - anzi, il reboot - si spera di poter rivivere anche l’aria di spensieratezza di quegli anni dove la creatività e l’intraprendenza la facevano da padrona, e spronavano a lanciare nuove forme di comicità tutt’oggi apprezzate da un cospicuo numero di estimatori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!