Iscriviti

Bond 25, la sequenza d’apertura si girerà a Matera. Rami Malek sarà il villain

Saranno ambientate a Matera le prime sequenze del 25esimo film che vede protagonista la spia più famosa del cinema. Emergono poi altri dettagli, come la presenza di Rami Malek, al quale verrà affidato il ruolo dell’antagonista.

Cinema
Pubblicato il 16 marzo 2019, alle ore 16:21

Mi piace
13
0
Bond 25, la sequenza d’apertura si girerà a Matera. Rami Malek sarà il villain

Saranno girate a Matera le sequenze di apertura del nuovo film di James Bond. Secondo quanto diffuso da Variety, la capitale europea della cultura 2019 diventerà teatro di una delle più imponenti scene d’azione dell’intera saga. Per il primo ciak bisognerà attendere luglio, mese in cui è previsto l’arrivo di una troupe di circa 500 persone.

Al momento non è ancora possibile conoscere altre informazioni, anche se è presumibile che i luoghi interessati dalle riprese saranno il centro storico, piazza del Duomo, piazza del Sedile e piazza San Francesco. Una volta conclusa la sequenza all’interno della città dei Sassi, il set raggiungerà la Grecia e più precisamente la capitale Atene.

Per quanto riguarda invece altri dettagli su Bond 25, come risaputo ad interpretare il ruolo di James Bond sarà ancora una volta Daniel Craig. Per lui sarà la quinta volta in cui si calerà nei panni dell’agente doppio zero con licenza di uccidere. La regia sarà invece affidata a Cary Fukunaga, che ha preso il posto inizialmente spettante a Danny Boyle. Quest’ultimo ha abbandonato l’incarico dopo una lunga serie di divergenze creative con la casa di produzione.

Per quanto è dato sapere, le maggiori incomprensioni sarebbero sorte tra lui e Barbara Broccoli, la storica produttrice dei film che vedono protagoniste le gesta del celebre agente dell’Intelligence Service d’Oltremanica. Stando agli ultimi rumors, il filmmaker avrebbe voluto far morire James Bond, per dar vita ad un nuovo personaggio più al passo con i tempi. La produttrice non avrebbe però gradito, arrivando a cassare anche l’idea del polacco Tomasz Kot come antagonista della pellicola.

Con l’arrivo di Fukunaga, si torna invece ad un Bond più tradizionale, in cui il villain di turno sarà quasi sicuramente affidato a Rami Malek, fresco vincitore dell’Oscar per “Bohemian Rhapsody“. Ma James Bond è anche simbolo di ricerca e tecnologia dell’avanguardia. Non a caso nel film in uscita il prossimo anno, l’agente dell’MI6 guiderà un’Aston Martin Rapid E, una sportiva elettrica realizzata in edizione limitata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Come sempre c’è grande attesa per la nuova avventura di James Bond. Anche lui, sempre al passo con i tempi, farà uso di auto elettriche che userà di certo al massimo delle loro potenzialità. Non mancherà l’azione, l’adrenalina e il fascino di un personaggio che da oltre mezzo secolo continua ad appassionare milioni di fans sparsi in tutto il mondo.

Lascia un tuo commento
Commenti
Maria Guerricchio
Maria Guerricchio

16 marzo 2019 - 20:35:25

nella mia città ;)

0
Rispondi
Maria Guerricchio
Antonio Sorice

17 marzo 2019 - 12:31:04

Una bellissima città!

0