Iscriviti

American Sniper: fuori Spielberg, dentro Eastwood

American Sniper, film interpretato e prodotto da Bradley Cooper, non sarà diretto da Steven Spielberg, che avrebbe abbandonato il progetto per ragioni di budget. La pellicola sarà diretta da Clint Eastwood.

Cinema
Pubblicato il 9 settembre 2013, alle ore 07:57

Mi piace
0
0
American Sniper: fuori Spielberg, dentro Eastwood

La produzione di American Sniper, film prodotto ed interpretato da Bradley Cooper tratto dalla storia vera di un cecchino di guerra, non sarà diretta dal pluripremiato Steven Spielberg. Al suo posto arriverà probabilmente Clint Eastwood.

Si fa sempre più travagliata la gestazione di American Sniper, film tratto dall’omonima autobiografia del soldato statunitense Chris Kyle, macabramente salito agli onori della cronaca per aver ucciso con il suo fucile più di 160 soldati nemici (250 secondo stime non ufficiali).

Mentre è rimasta sempre sicura la partecipazione di Bradley Cooper, legato al progetto da almeno un anno, risale a qualche giorno fa la notizia dell’abbandono Steven Spielberg. Sebbene a detta di molti lo stile del cineasta sarebbe ideale, questi avrebbe trovato difficile adattare la sua visione al budget previsto dalla casa di produzione, ritenendolo troppo ristretto.

Secondo gli ultimi aggiornamenti, ad occupare la sedia del regista sarebbe Clint Eastwood, che con i film di guerra ha dei trascorsi notevoli. Eastwood potrà tuttavia dedicarsi ad American Sniper solo una volta ultimati i lavori per il musical Jersey Boys, incentrato sulla vita del gruppo rock The Four Seasons. Un lieve ritardo nell’inizio delle riprese sarebbe utile anche allo stesso Cooper, coinvolto nel progetto anche nelle vesti di produttore: l’attore in autunno dovrebbe essere impegnato in un film del regista Cameron Crowe (attualmente senza titolo). La produzione dovrebbe cominciare all’inizio dell’anno prossimo.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!