Iscriviti

Aldo, Giovanni e Giacomo contro la chiusura di cinema e teatri: "Sono più sicuri rispetto ad altri luoghi"

Con un comunicato rilasciato sulla loro pagina Facebook Aldo, Giovanni e Giacomo mostrano la loro contrarietà per la chiusura delle sale cinematografiche e dei teatri.

Cinema
Pubblicato il 26 ottobre 2020, alle ore 23:25

Mi piace
3
0
Aldo, Giovanni e Giacomo contro la chiusura di cinema e teatri: "Sono più sicuri rispetto ad altri luoghi"

Nel ultimo decreto ministeriale annunciato da Giuseppe Conte nella giornata del 25 ottobre con una diretta su Instagram, poi riproposta sulle maggiori emittenti televisive, le sale cinematografiche e i teatri saranno chiusi fino al 24 novembre. Insieme a loro si aggiungono anche altri luoghi di aggregazione, come piscine, palestre, spettacoli all’aperto e concerti.

Tanti lavoratori dello spettacolo e non si sono scagliati sul dpcm emanato da Giuseppe Conte, rivelando che i teatri ed il cinema sono luoghi sicuri per le persone. Come pubblicato da numerosi artisti sulle loro pagine social, nel periodo che intercorre dal 15 giugno al 10 ottobre ci sono stati 347.262 spettatori e si è registrato solamente un infetto.

Le parole di Aldo, Giovanni e Giacomo

Con un lungo messaggio rilasciato sulla loro pagina Facebook, il trio comico ha voluto parlare delle ultime decisioni del Governo Conte in merito alla chiusura dei teatri e delle sale cinematografiche. Aldo, Giovanni e Giacomo non sono così convinti di questa decisione, rivelando che questi sono luoghi molto più sicuri rispetto ad alcuni rimasti ancora aperti a oggi.

Ecco il comunicato rilasciato dal trio: “Ci addolora la chiusura totale di queste che sono un po’ come le nostre seconde case, il teatro e il cinema. Ci addolora sapere delle difficoltà che stanno affrontando tutti quelli che lavorano e vivono di questo: i lavoratori dello spettacolo tutti, dai colleghi alle maestranze alle produzioni ai teatri agli esercenti. Teatri e cinema sono luoghi sicuri. O almeno più sicuri di molti altri luoghi di contatto che non vengono altrettanto penalizzati”.

Aldo, Giovanni e Giacomo lavorano da più di vent’anni nel mondo teatrale e cinematografico, realizzando alcuni spettacoli e pellicole che tutt’oggi fanno divertire il pubblico come ad esempio “Tel chi el telùn”, “I corti di Aldo, Giovanni e Giacomo” e il film “Tre uomini e una gamba”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Va detto che in molti hanno attaccato la chiusura di queste strutture, cosa che resta totalmente ingiustificata. I teatri e le sale cinematografiche hanno registrato solamente un infetto, dimostrando la serietà degli italiani che hanno fatto sempre rispettare le norme decretate dal Governo. Ma forse non tutti sono riusciti a capire i loro sforzi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!