Iscriviti

Serie A: tracollo del Napoli a Firenze, la Juve vede il titolo

Una tripletta di Simeone ridimensiona i sogni tricolore dei partenopei che scivolano a -4 dalla Juventus. Napoli in 10 per il rosso a Koulibaly

Calcio
Pubblicato il 30 aprile 2018, alle ore 00:54

Mi piace
13
1
Serie A: tracollo del Napoli a Firenze, la Juve vede il titolo

L’euforia dei tifosi del Napoli dopo il successo della scorsa settimana in casa della Juventus si spegne a Firenze, dove i partenopei subiscono un pesante 3-0 dalla formazione viola guidata da uno scatenato Simeone, autore di una tripletta.

Una sconfitta che fa scivolare il Napoli a -4 dalla Juventus, vittoriosa in casa dell’Inter nell’anticipo di sabato sera, e che probabilmente mette fine ai sogni tricolori dei tifosi partenopei.

La squadra allenata da Maurizio Sarri scende in campo al Franchi con un solo obiettivo, la vittoria per rimanere in scia alla Juventus. Ma al 6’ arriva un episodio che peserà sull’economia della gara: Koulibaly stende Simeone lanciato a rete al limite dell’area. L’arbitro Mazzoleni, prima concede il calcio di rigore, poi dopo l’esame del VAR – il fallo era avvenuto fuori area – concede una punizione dal limite per i viola e espelle Koulibaly, eroe solo 7 giorni fa del successo allo Stadium.

In inferiorità numerica la squadra di Sarri soffre le iniziative dei padroni di casa che al 34’ vanno in vantaggio con Simeone servito da Biraghi. Il Napoli accusa il colpo e per tutto il primo tempo non riesce a impensierire Sportiello.

La ripresa si apre con la prima palla gol per il Napoli che Mertens spreca. Il belga, che non segna da sette gare, poco dopo lascia il posto a Milik, ma è ancora la Fiorentina a segnare con Simeone al 62’. Gli azzurri provano un improbabile recupero, ma è ancora Simeone, in pieno recupero a battere per la terza volta Reina, e a fissare il punteggio sul 3-0 per la Fiorentina, che resta ancora in corsa per un posto nella prossima Europa League.

Per il Napoli una netta sconfitta al termine di una prestazione completamente differente da quella di domenica scorsa contro la Juventus, e sulla quale ha pesato, oltre all’espulsione di Koulibaly, forse un po’ di sfiducia dopo la vittoria dei bianconeri in casa dell’Inter.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Costantino Ferrulli

Costantino Ferrulli - Se una settimana fa parlavamo di campionato riaperto, questa sera possiamo dire campionato chiuso. E’ incredibile che fino a 3 minuti dal termine della gara Inter-Juventus si pensasse ad un Napoli favorito per la vittoria dello scudetto, e oggi invece possiamo affermare che i bianconeri hanno quasi in tasca il loro settimo titolo consecutivo. E’ il bello (per chi vince) e il brutto (per chi perde) del calcio.

Lascia un tuo commento
Commenti
Luca Di Maio
Luca Di Maio

30 aprile 2018 - 15:32:17

pazzesco....

0
Rispondi