Iscriviti

Emiliano Sala, il Nantes batte cassa con il Cardiff

Dopo la tragedia che ha coinvolto l'attaccante argentino, è giunto il momento per il Nantes di battere cassa con il Cardiff per ottenere il pagamento di quanto pattuito per il trasferimento. Proprio nel viaggio verso Cardiff Sala ha perso la vita.

Calcio
Pubblicato il 8 febbraio 2019, alle ore 11:49

Mi piace
6
0
Emiliano Sala, il Nantes batte cassa con il Cardiff

Non è passato neanche un mese dalla tragica scomparsa di Emiliano Sala, ma la cruda realtà e la necessaria pragmaticità sta già prendendo il sopravvento. Il Nantes ed il Cardiff con ogni probabilità si ritroveranno in tribunale, la società francese infatti pretende il pagamento delle rate previste dal contratto di cessione del giocatore in direzione Galles. Vista la cifra in ballo (17 milioni), nessuna delle due società mollerà facilmente.

Potrebbe essere paragonata alle classiche lotte ereditarie, dove serie di eredi si fanno la guerra per ottenere il più possibile del lascito di un proprio caro (o meno caro). In questo caso l’affare potrebbe diventare molto più semplice, ci sono contratti, se questi sono stati regolarmente depositati e registrati non dovrebbero esserci dubbi.

Certamente ad apprendere queste notizie si viene travolti da uno stato d’animo misto tra tristezza e rabbia, nonostante la consapevolezza che sia normale per società che sono aziende fare i propri interessi. Anche a costo di tralasciare l’umanità e metterla in disparte dopo aver pianto la scomparsa di una persona.

Un piccolo riassunto della vicenda: Emiliano Sala, attaccante argentino in forza al Nantes viene ceduto per 17 milioni di euro al Cardiff nel mercato di gennaio. Una cifra considerevole per le due società.

E’ il 21 gennaio e durante il viaggio in aereo (un Piper PA-46 Malibu) si perdono le tracce del velivolo, scomparso nei pressi dell’isola di Alderney nel canale della Manica, è da subito chiaro che molto probabilmente Sala ed il pilota David Ibbotson possano aver fatto una brutta fine, infatti il 4 febbraio vengono ritrovati i resti dell’aereo, ma al momento non è ancora stata recuperata la salma del calciatore.

Il Cardiff ad ogni modo si è detto disponibile al pagamento di quanto dovuto, ma non prima di aver chiarito ogni aspetto della vicenda e probabilmente dopo aver controllato con i propri legali le documentazioni varie.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marco Martorana

Marco Martorana - Quando avvengono tragedie di questo tipo è sempre difficile per chi si trova nella situazione di dover fare scelte apparentemente impopolari, i dirigenti di entrambe le società potrebbero passare per insensibili, ma, mettendosi nei loro panni, il loro lavoro è proteggere gli interessi della propria società. Sembrerà ipocrita pretendere il pagamento dopo aver dimostrato dolore per la scomparsa ed in effetti forse l'unico aspetto su cui avrebbero potuto lavorare meglio i dirigenti del Nantes è la tempistica della richiesta di quanto dovrebbe spettargli.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!