Iscriviti

Renault Morphoz: ufficiale il concept suv elettrico di tipo modulare

Originariamente prevista per l'autoshow di Ginevra, poi annullato causa coronavirus, è stata presentata la concept car Morphoz, ideata da Renault con una struttura modulare, in grado di passare da una modalità all'altra, allungandosi, per coprire 700 km.

Auto
Pubblicato il 4 marzo 2020, alle ore 08:56

Mi piace
6
0
Renault Morphoz: ufficiale il concept suv elettrico di tipo modulare

Ormai annullato l’autosalone di Ginevra, diverse case automobilistiche hanno deciso di presentare dai propri quartier generale, via streaming o comunicati stampa, le novità previste per la fiera elvetica. Citroën, nello specifico, ha presentato una due posti elettrica low cost ideale anche per i giovani, mentre la connazionale Renault ha guardato ancora più in là, tecnologicamente parlando, col concept battezzato “Renault Morphoz”.

Morphoz è un’auto, naturalmente a propulsione elettrica, modulare, e quindi in grado di cambiare a seconda della modalità scelta: caratterizzata da un’altezza di 1.55 metri, si presenta con una mascherina nella quale le fessure rappresentano gruppi ottici mentre, sui fianchi, spiccano dei parafanghi accentuati quale protezione di ampie ruote da 22 pollici.

In modalità “Città”, la Morphoz misura 4.40 metri, 2.73 dei quali di interasse, celando sotto il pavimento, dietro, una batteria da 40 kWh, bastevole per coprire 400 km di percorso. Ferma in apposite stazioni, entrando in modalità “Viaggio” (Travel), si allunga di alcuni centimetri, grazie ad alcune alette poste in zona montanti anteriori, generando uno spazio extra sul davanti, pronto ad accogliere una batteria aggiuntiva, da 50 kWh, in modo da consentire viaggi anche di 700 km complessivi: anche il retro, in tale assetto, caratterizzato da deflettori dell’aria e fanali che assumono una posizione diversa per un assetto più aerodinamico, si altera, con la coda che si spinge indietro, in modo da accogliere più spazio sia per i passeggeri che per il bagaglio.

Da notare che, alla conclusione del viaggio, quando l’utente della Morphoz potrà sfruttare la batteria da 40 kWh per alimentare alcuni elettrodomestici casalinghi in un contesto Vehicle-to-grid, la batteria extra verrà restituita alla stazione di trasformazione, pronta per essere messa in carica a favore di altri viaggiatori provvisti dello stesso tipo di veicolo.

Benché show car, Renault Morphoz, concepita per funzionare secondo la guida autonoma di 3° livello, ha interni molto curati: in modalità Viaggio, la geniale auto esibita da Renault fa retrocedere i sedili posteriori, e volta di 180° quello del passeggero anteriore, verso un tavolino centrale, con un assetto che ricorda un piccolo salottino con tante poltroncine tipo chaise longue. Il volante, provvisto di un display da 10.2 pollici, retrocede sino a scomparire, sgombrando lo spazio per un pannello OLED da 80 cm di larghezza panoramica, sul quale avvengono le proiezioni dell’infotainment, à là Honda E

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sicuramente non mancheranno, tra le soluzioni per il trasporto schedulate per Ginevra, anche altre auto innovative: tuttavia credo che poche potranno eguagliare la Morphoz di Renault che potrebbe passare alla storia come la prima auto "transformer" esistente, capace di adattarsi a seconda che ci si muova in ambito urbano, ove è consigliato un form più compatto, o si esegua un viaggio, necessitando quindi di più spazio, autonomia, comfort e aerodinamica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!