Iscriviti

Honda e: a Francoforte arriva la citycar elettrica mix tra vintage e futuro

Seppur ancora in pieno autoshow di Francoforte, appare già chiaro che una delle dive dell'evento sarà la mobilità elettrica, con le quattro ruote protagoniste in tal senso grazie alla city car ecologica "Honda e", proposta in due varianti, autonome per 220 km.

Auto
Pubblicato il 16 settembre 2019, alle ore 12:01

Mi piace
9
0
Honda e: a Francoforte arriva la citycar elettrica mix tra vintage e futuro

Al salone dell’auto di Francoforte, edizione 2019, proseguono senza sosta gli annunci, tra i quali è da ascriversi anche quello della nipponica Honda che, per l’occasione, ha prospettato i primi, concreti, piani di elettrificazione della propria gamma, volti a coinvolgere il Vecchio Continente

Con la promessa di esportare in Europa solo veicoli elettrici, o almeno ibridi, a partire dal 2025, Honda si è portata avanti e, nell’importante kermesse automobilistica europea, ha già mostrato un’utilitarie ecologica, la city car “Honda e”, celata dietro un look minimale in stile anni ’70 che, forse, avrebbe fatto invidia ai creatori delle Trabant (auto del popolo della DDR).

Look a parte, la “Honda e” può essere ordinata in due varianti, in versione standard con trazione posteriore e potenza da 136 cavalli vapore, a 35.500 euro (considerati al netto di un eventuale ecobonus), e nella più prestante versione “advance“, capace di mettere su strada 154 cavalli vapore di potenza, staccando un assegno da 38.500 euro: in ambedue i casi, la batteria, alloggiata per una questione di distribuzione dei pesi nella parte centrale del pianale, arriva a 35.5 kWh ed assicura, sulla carta, circa 220 km di autonomia

Aperte le portiere, il cruscotto della “Honda e” risulta occupato totalmente da un display touch, nel quale si fonde, oltre all’infotainment, il quadro degli strumenti con, a lato, la visualizzazione di quanto monitorato, senza angoli ciechi, dalle retrocamere laterali poste in sostituzione degli assenti specchietti retrovisori, all’insegna di un’interfaccia che mostra sempre quanta energia si sia recuperata con la frenata, assieme ad occasionali consigli sul come incrementare l’autonomia di percorrenza.

A tal proposito, l’utente può passare dalla modalità di guida “Sport”, che mette il rinnovato assetto delle sospensioni al servizio di una guida più divertente, certo più reattiva anche nelle curve, alla più morigerata e risparmiosa modalità “Normale”, particolarmente indicata per le tranquille percorrenze cittadine.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - L'elettrificazione di un'auto non impatta solo sull'ambiente, rimuovendo dal veicolo le consuete emissioni inquinanti, ma incide profondamente anche sul design, quasi sempre più asciutto, pulito, privo di fronzoli e di orpelli, con l'obiettivo di ridurre l'attrito dell'aria, massimizzando quindi la resa del motore elettrico, e della relativa batteria. Nel caso della "Honda e" ciò è evidentissimo, ma non distoglie del tutto l'attenzione dalle buone performance di percorrenza del veicolo, condito da non poche feature e suggestive componenti smart, tra cui l'avveniristico cruscotto "all digital".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!