Iscriviti

Motorola MA1: al CES 2022 il dongle che porta in dote Android Auto wireless

Anche Motorola ha fatto tappa al CES 2022, dove ha presentato un prodotto di un brand partner, rappresentato dal dongle Motorola MA1, utile per favorire l'esperienza wireless di Android Auto sui veicoli che ne siano sprovvisti.

Auto
Pubblicato il 6 gennaio 2022, alle ore 18:43

Mi piace
3
0
Motorola MA1: al CES 2022 il dongle che porta in dote Android Auto wireless

Ascolta questo articolo

Al CES 2022, Google ha annunciato alcune novità per Android Auto Wireless, basate sulla tecnologia Fast Pair, in base alla quale basterà un semplice tocco dello smartphone per condividerne app e tool di navigazione con l’infotainment di veicoli BMW e Ford. Un’altra novità in favore dell’esperienza wireless di Android Auto è giunta poi da Motorola che, a Las Vegas, ha presentato il dongle Motorola MA1.

Quest’ultimo ricorda nelle fattezze l’ultima emanazione di Google Chromecast: è alto 5 cm, spesso 1.3 mm e pesa 31 grammi. Sul retro ha una zona adesiva, che permette di attaccarlo e fermarlo ovunque, mentre in basso termina con un cavo USB Type-A. In ragione del fatto che l’esperienza wireless di Android Auto è presente su molti telefoni moderni, mentre sulle auto molto spesso ci si limita, se va bene, all’esperienza cablata di Android Auto, il dongle in questione colma proprio quest’ultima lacuna.

Più costoso del rivale AAWireless, che su Indiegogo costa 75 euro (ma la cui prossima tornata di spedizioni scatterà a Marzo), il dongle Motorola MA1, creato dal brand partner licenziatario cinese SGW Global (che spesso usa la M alata anche per produrre dispositivi audio e smartphone destinati al mercato interno), va inserito inizialmente nell’USB dell’auto compatibile, che supporti Android Auto in versione cablata. In seguito si potrà effettuare il pairing con lo smartphone in Bluetooth 5.0 e la trasmissione dei dati, d’ora e innanzi e in seguito, avverrà verso l’infotainment in modalità a bassa latenza tramite il Wi-Fi a GHz.

A quel punto, ogni volta che si entrerà in auto, senza dover estrarre lo smartphone dalla tasca, lo si troverà connesso al proprio infotainment, con la conseguenza che invierà al volo le proprie app di messaggistica, quelle di navigazione, quelle social, o di streaming, verso il relativo schermo posto nella consolle centrale del proprio veicolo, sul cruscotto

Soggetto a un piccolo inconveniente, dettato dal fatto supportando in wireless Android Auto lo smartphone non si carica ma consuma più energia, Motorola Ma1 si rivela comunque utile per i piccoli tragitti e richiede pochi requisiti per funzionare: nello specifico, oltre al fatto che l’auto deve supportare Android Auto cablata, lo smartphone deve avere almeno Android 11 e un piano di traffico dati attivo. Per acquistare il Motorola MA1 occorrerà attendere il 28 Giugno, quando lo si potrà comprare in rivenditori autorizzati in giro per il mondo e sul sito motorolasound.com , al prezzo di 89.95 dollari

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sul prezzo magari si potrebbe e si farà qualche limatura col tempo, però è certo molto interessante la possibilità che questo dongle offre agli utenti in possesso dei requisiti adatti: al momento, secondo alcune media di settore, potrebbero esservi problemi con i Galaxy S21, che incorrono in un bug che rallenta l'uso di Android Auto, e sembrerebbe che il dongle non funzioni con le auto Mitsubishi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.