Iscriviti
Milano

Scoperto un murale di Leonardo nel Castello Sforzesco di Milano

In occasione del cinquecentenario della sua morte, che cade il 2 maggio di quest'anno, nella Sala delle Asse del Castello Sforzesco è stata ritrovata una perla di Leonardo da Vinci, un murale che sarà visibile al pubblico a partire dal 16 maggio.

Arte
Pubblicato il 27 gennaio 2019, alle ore 14:48

Mi piace
15
0
Scoperto un murale di Leonardo nel Castello Sforzesco di Milano

La notizia è di pochi giorni fa e sicuramente si tratta di una rarità per tutti gli appassionati di arte e del genio di Leonardo in particolare. Nel Castello Sforzesco di Milano, per la precisione nella Sala delle Asse, è stato ritrovato un murale appartenente a Leonardo da Vinci, di cui quest’anno, precisamente il 2 maggio, si celebrano i 500 anni dalla sua morte con una serie di eventi e iniziative a lui dedicate.

In seguito a lavori di restauro, in una delle sale è stato trovato un disegno a carboncino che molti attribuiscono a Leonardo. In questa immagine, Leonardo da Vinci fornisce dei suggerimenti e dei consigli ai propri allievi riguardo alle tecniche del disegno e rappresenta un paesaggio naturale. Leonardo spiega come si disegna nelle botteghe del Rinascimento.

In seguito alla scoperta di questo prezioso tesoro, Claudio Salsi, docente di Storia del disegno e dell’incisione all’Università Cattolica, ha espresso in questo modo l’entusiasmo per questo ritrovamento: “Difficile stabilire con esattezza in questo momento se sia Leonardo in prima persona a disegnare, ma il respiro del genio è evidente. È una lenta scoperta, giorno dopo giorno. La prospettiva che i disegni ci offrono per capire meglio l’arte e il periodo è di inestimabile valore culturale. Una rara testimonianza di disegno murale leonardesco”.

Secondo Anna Brunetto, esperta di tecnologia laser, che sta cercando anche di individuare le tracce di decolorazione, la pittura e gli strati di calce, si tratta di una meravigliosa fatica, di un’emozione incredibile, di un dono che Leonardo sta facendo a tutti proprio in occasione del cinquecentenario della sua morte.

La Sala delle Asse è una stanza del Castello che si trova al piano terra ed è stata decorata per Ludovico il Moro con delle piante di gelso, simbolo del Moro. È chiamata in questo modo perché prende il nome dalle assi di legno che rivestivano le pareti della sala. Leonardo non ha mai terminato l’opera in seguito all’invasione delle truppe francesi. La sala sarà aperta al pubblico a partire dal 16 maggio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Quando si ritrovano rarità e perle di questo tipo è sempre un dono prezioso per l'arte e la cultura. Non so se sia un caso che proprio quest'anno che cade il cinquecentenario della sua morte sia stato trovato questo prezioso murale. Penso anch'io, come la Brunetto, che sia un dono che Leonardo da Vinci ha voluto fare a chi ha ammirato la sua arte e alla città di Milano in particolare.

Lascia un tuo commento
Commenti
Daniele Quintavalle
Daniele Quintavalle

27 gennaio 2019 - 18:51:03

Bah, spettacolo

0
Rispondi