Iscriviti

Picasso e il mondo dell’antichità: la mostra a Milano

Un Picasso inedito arriva ad ottobre in mostra a Milano a Palazzo Reale. In questa nuova esposizione, vivremo il rapporto del maestro del cubismo spagnolo con l'antichità, i miti del passato, come la figura del Minotauro.

Arte
Pubblicato il 31 maggio 2018, alle ore 14:58

Mi piace
10
0
Picasso e il mondo dell’antichità: la mostra a Milano

Palazzo Reale, a Milano, è lieta di ospitare, a partire dal 18 ottobre, il rapporto tra Picasso, maestro del cubismo e il mondo dell’antichità. La mostra, il cui titolo è Picasso metamorfosi sarà la prima dopo l’estate e si prospetta davvero ricca per tutti gli amanti dell’arte che mescola insieme il genio di Picasso con le opere dell’antichità e inaugura la nuova stagione autunnale per quanto riguarda le mostre e le esposizioni del capoluogo lombardo.

Questa mostra fa parte di un ciclo di incontri e di approfondimento nato all’interno di Palazzo Reale per capire meglio Picasso, il suo essere artista, ma anche il rapporto che il pittore ha intessuto, lungo il corso della sua vita, con la città milanese. Sono moltissime le mostre che la città ha dedicato al genio spagnolo, tra cui il Guernica nella Sala delle Cariatidi nel 1953 o ancora una rassegna monografica che ha raccontato la sua storia attraverso le tecniche usate dal pittore che hanno svelato alcuni dettagli sulle sue opere.

La nuova mostra che si potrà vedere da ottobre traccia un percorso che giunge nell’antichità, nella mitologia con alcuni miti ricostruiti dallo stesso pittore spagnolo. L’esposizione si dividerà in sei sezioni: dalle ceramiche ai vasi alle statue sino alle placche votive, i rilievi, gli idoli e le stele che sono stati per lui fonte di ispirazione e lo hanno fatto conoscere anche in questo settore.

Una esposizione che introduce al tema del bacio con le opere di Picasso in contrasto con altre opere quali Il bacio di Rodin e Paolo e Francesca di Ingres. Il visitatore sarà immerso in diverse versioni del bacio presenti durante la visita e contraddistinte anche da un lato erotico che Picasso ha declinato lungo la sua carriera, dal 1899 al 1970. Questi quadri fanno capire quanto sia importante per Picasso l’aspetto femminile e come l’abbia rappresentato nei suoi quadri.

L’esposizione presenta 200 opere che comprendono sia le sue opere maggiormente celebri, ma anche le opere che trattano il tema dell’antichità ai quali il maestro spagnolo si è ispirato. Una mostra che parte dal passato, dall’antichità permettendoci di conoscere le opere del XX secolo, un percorso da ieri ad oggi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Non conoscevo affatto questo rapporto tra Picasso e il mondo della mitologia, dell'antichità. Sarà una mostra interessante che permetterà al visitatore di scoprire ancora una volta le mille sfaccettature, i mille volti di un grandissimo artista. Non vedo l'ora di vederla e capire qualcosa in più di questo mondo lontano e di cosa Picasso sia riuscito a catturare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!