Iscriviti
Torino

La mostra multimediale di Claude Monet a Torino

L'arte e l'opera di Claude Monet, fondatore dell'Impressionismo, rivive in modo nuovo grazie alla mostra multimediale allestita presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi Citroniera di Ponente, a Torino, dall'11 maggio all'8 settembre.

Arte
Pubblicato il 13 maggio 2019, alle ore 11:27

Mi piace
15
0
La mostra multimediale di Claude Monet a Torino

Dall’11 maggio all’8 ottobre è possibile ammirare o meglio entrare nelle opere di Claude Monet, il maestro dell’Impressionismo, grazie ad una mostra multimediale, immersiva e multisensoriale a lui dedicata che è allestita presso la Palazzina di Caccia di Stupinigi Citroniera di Ponente, a Torino. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa esposizione.

Pensate a quanto sarebbe bello entrare in un quadro dalla natura rigogliosa, quale le “Ninfee” di Monet. Molto probabilmente qualcuno è riuscito a visitare il parco di Giverny, sede dei suoi lavori, ma avere l’impressione di entrare in un quadro deve essere qualcosa di magico e unico al tempo stesso. Tutto ciò è possibile grazie aClaude Monet – The Immersive Experience“.

Una mostra multimediale che celebra e omaggia Claude Monet, colui che ha dato vita al movimento impressionista, che ha cambiato la storia dell’arte riuscendo a cogliere gli attimi e i dettagli della natura in tutta la sua bellezza e interezza. Citroniera di Ponente della Palazzina di Caccia di Stupinigi è la location ideale per ammirarla nei suoi colori, scenari e paesaggi tipici dei suoi quadri e delle sue opere pittoriche.

Una mostra in cui lo spettatore od osservatore è protagonista, in quanto viene preso per mano e portato all’interno dei quadri grazie al sistema di proiezione in 3D mapping, in grado di far vivere un’esperienza unica e impareggiabile in tal senso. La presenza di enormi schermi rende l’esperienza ancora più suggestiva e straordinaria. Tutto diventa arte: non solo i quadri, ma anche le pareti, i soffitti, compreso il pavimento.

Un modo per vivere l’arte di Monet da diversi punti di vista: seduti, in piedi o sdraiati, come si preferisce, insomma, per entrare dentro le immagini, il tutto accompagnato da una colonna sonora che crea ancora più suggestione ed emozione. Una mostra che si conclude con la Virtual Reality Experience, un’altra grande novità dell’esposizione. Grazie al supporto di visori ad altissima definizione, i visitatori potranno vivere un’esperienza realistica all’interno dell’arte di Monet.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Che meraviglia, che incanto deve essere questa mostra. Claude Monet è uno dei miei pittori preferiti e non oso neanche immaginare che sensazione straordinaria sia entrare in uno dei suo quadri e viverlo dal di dentro. Un'esperienza straordinaria che permette allo spettatore di essere ancora più un tutt'uno con l'artista e le sue opere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!