Iscriviti

"Dig Awards Festival", dal 23 maggio al Palazzo del Turismo di Riccione

Al Palazzo del Turismo di Riccione il 23 maggio 2018, si è svolta l'anteprima del Dig Awards Festival di Riccione. La serata è iniziata con gli interventi di Stefano Caldari, Sara Paci e Umberto Giovannini curatore della mostra a Villa Mussolini di Riccione.

Arte
Pubblicato il 25 maggio 2018, alle ore 16:45

Mi piace
9
0
"Dig Awards Festival", dal 23 maggio al Palazzo del Turismo di Riccione

Al Palazzo del turismo di Riccione il 23 maggio 2018, giorno del 26° anniversario della morte di Falcone, si è svolta l’anteprima del Dig Awards Festival di Riccione. La serata è iniziata con gli interventi di Stefano Caldari, Sara Paci direttrice organizzativa dell’evento e Umberto Giovannini curatore della mostra a Villa Mussolini di Riccione. Stefano e Sara hanno parlato degli eventi in programma più importanti, mentre Umberto ha presentato i premi che riceveranno i sette vincitori del giornalismo d’inchiesta video.

Il programma di questo festival che si terrà a Riccione dal 1 al 3 giugno 2018, sarà fitto di appuntamenti e sarà incentrato su un tema principale, War no Data:”guerra dei dati”. In questa kermesse verranno coinvolti anche i ragazzi delle scuole superiori della provincia di Rimini, che si confronteranno sui contenuti e tecniche del giornalismo insieme ad hacker e giornalisti. Avranno la possibilità di fare parte della giuria del Dig Awards. A Riccione, ci sarà anche la premiazione dei migliori articoli scritti dai ragazzi delle medie, grazie l’iniziativa promossa dal Resto del Carlino: “la fabbrica delle notizie”.

Pricipali eventi in programma al Festival

1 giugno alle 9.30 al Palazzo Turismo Riccione: Seminario aperto al pubblico, Federico Nejrotti (Motherboard/Vice) svelerà i segreti di Facebook, darà consigli su come prestare attenzione alle notizie pubblicate sui social. Il mio nemico ore 20.30 Palazzo del Turismo Luigi Pelazza, racconterà con un docuserie i due anni vissuti in Libia in mezzo alla guerra che ha ucciso molte persone.

1 giugno ore 21.00 Morgan Piazzale Ceccarini La canzone perfetta: Morgan presenterà il suo nuovo spettacolo teatrale: attraverso la musica d’autore da Tenco a Ciampi, dai Beach Boys ai Kiss, da Chopin a Kourt Kobain, da Fossati ai Duran Duran, ci regalerà un escursus e e una raccolta di consigli pratici.

2 Giugno ore 21.30 Piazzale Ceccarini Dig for the truth, premiazione dig awards 2018: Premiazione delle sette categorie di concorso di lavori giornalistici che hanno portato alla luce fatti e storie ingiustamente ignorate. La serata sarà condotta da Vicsia Portel giornalista e autrice di Dimartedì. Vedrà anche la partecipazione del corpo bandistico di Mondaino.

3 giugno ore 11.30 ’Ndrangheta, la multinazionale del crimine. Riti, abitudini, ramificazioni della mafia calabrese: Viaggio alla scoperta della mafia più pericolosa d’Italia. Intrverranno il giornalista Alberto Nerazzini, autore di inchieste sulla presenza della ’ndrangheta in regione, intervista la criminologa dell’Università di Bologna Stefania Crocitti, autrice del volume I confini delle mafie. Il crimine organizzato nella provincia di Rimini (Carocci), e il magistrato in prima linea nella lotta alla ’ndrangheta, il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri.

3 giugno ore 18.30 Piazzale Ceccarini Un atomo di verità, Aldo Moro e la fine della politica in Italia: Talk introdotto dalla direttrice dell’archivio Ilaria Moroni che mostrera i risultati delle ricerche per scoprire la verità. Saranno presenti anche Marco Damilano (l’Espresso), Oliviero La Stella (scrittore), Ilaria Moroni (Archivio Flamigni), Serena Riformato laureata in giornalismo all’università di Riccione.

3 Giugno ore 21.00 Escobar El Patron Vita, morte (e miracoli) del trafficante più famoso di esseri umani: Sul palco ci sarà Palumbo disegnerà dal vivo su delle tavole che prenderanno forma su uno schermo, sarà accompagnato dalle parole di un testimone oculare, degli anni cruenti di Medellín. A dare forma alla performance sarà presente la voce recitante, Dany Greggio e gli Amycanbe, che suoneranno alcuni brani del repertorio folk colombiano.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Manuela Mariani

Manuela Mariani - Sarà un festival molto interessante dal punto di vista informativo per tutti, ci metterà a confronto con realtà nascoste sulle tematiche piì importanti di attualità. In questo festival ci saranno premiazioni ai concorsi di video giornalismo fatti per giornalisti, ma anche per studenti che si sono messi in gioco per scoprire come si redige un articolo di giornale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!