Iscriviti

"M Suggestions", su Messenger arriva l’assistente virtuale di Facebook

Dopo quasi 2 anni di affinamenti, Facebook ha annunciato la prima integrazione (per ora negli USA) di un assistente virtuale nelle chat di Messenger: si tratta di "M Suggestions", che proporrà adesivi ed azioni idonee al contesto analizzato.

Software e App
Pubblicato il 9 aprile 2017, alle ore 19:25

Mi piace
15
Preferiti
0
"M Suggestions", su Messenger arriva l’assistente virtuale di Facebook
Pubblicità

Era l’Agosto del 2015 quando Facebook annunciò di essere al lavoro su “Facebook M”, un assistente virtuale col quale si sarebbe potuto interloquire e che, coadiuvato da un team di esperti umani, avrebbe permesso di portare a termine diversi compiti in modo semplice. I primi risultati di quell’impegno sono pronti per essere introdotti, in Messenger, sotto forma di “M Suggestions”.

A comunicarlo (dopo le passate anticipazioni) è stata la stessa Menlo Park, nella sezione “Newsroom” del suo sito istituzionale: qui, i product manager di Messenger –  Laurent Landowski e Kemal El Moujahid – hanno spiegato che M, operante nelle conversazioni di chat, sarà in grado di analizzarne il contesto, in base al rilevamento di alcune parole chiave, e di suggerire adesivi idonei, o di invitare gli utenti a determinate attività, o azioni.

Nello specifico, se – durante una chiacchierata – ci si saluta, M suggerirà gli sticker più adatti, mentre se si propone di uscire in serata, verrà offerta la possibilità di prenotare una corsa (con Uber). Oltre a questo, nell’eventualità che si voglia organizzare qualcosa col proprio interlocutore, M permetterà di pianificare l’attività, e di fissarne l’appuntamento nel calendario, mentre se di discute di soldi e pagamenti, M attiverà un sistema per i pagamenti peer to peer tra i due contatti coinvolti.

Sarà anche possibile avvalersi di M, e dei suoi suggerimenti, nelle chat di gruppo: in questo caso, qualora fosse difficile mettersi d’accordo su qualcosa, M – intelligentemente – proporrà di farci su un sondaggio. Non meno importante, infine, la facoltà che M comunichi la nostra posizione, in tutte quelle circostanze in cui tale informazione fosse richiesta dal contesto della conversazione. 

Secondo quanto comunicato da Landowski ed El Moujahid, i suggerimenti compariranno all’interno di pop-up, in calce alla chat e, per accettarli, basterà che l’utente li tippi sul momento: diversamente, qualora non si intendesse avvalersi di M Suggestions, sarà possibile disattivare questa funzionalità

Per ora, M Suggestions è stato rilasciato agli utenti statunitensi di Messenger (sia per iOS, che per Android) ma, nei prossimi mesi, ne è previsto il rilascio anche per gli utenti del resto del mondo.      

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Ricordo ancora quando si parlò - per la prima volta - di Facebook M, e si spiegò quello che si voleva ottenere da quest'assistente virtuale: il risultato, per ora, è assai limitato e limitante. Sembra quasi che la montagna abbia partorito il classico topolino: d'altronde, è inevitabile che i progressi, in sostanza, proseguano più lentamente di quanto ci si proponga, visto che - in quest'ambito - si deve lavorare con qualcosa di molto complesso come l'intelligenza artificiale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!