Iscriviti

The Dark Book, game horror fantasy ispirato all’Armata delle tenebre

Uno dei film horror più stuzzicanti degli ultimi 20 anni è stato "L'Armata delle tenere", di Sam Raimi: chi ne volesse rivivere parzialmente le atmosfere, in scenari dark-fantasy, può cimentarsi, gratuitamente, nelle vicende di "The Dark Book", per Android.

Games
Pubblicato il 27 febbraio 2017, alle ore 19:26

Mi piace
9
0
The Dark Book, game horror fantasy ispirato all’Armata delle tenebre
Pubblicità

Nell’epoca di “Game of Thrones”, inevitabilmente, anche i videogame si riallineano al filone fantasy, magari con una venatura dark utile a suscitare l’adrenalina nelle vene. A tale filone appartiene, in effetti, un piacevole titolo, recentemente rilasciato da UnderByte per piattaforma Android, dal titolo “The Dark Book”.

“The Dark Book” parla di un regno, d’ambientazione fantasy-medievale, nel quale un malvagio mago ha richiamato in vita i morti, tramite un oscuro grimorio, noto come “The Dark Book”: in conseguenza di ciò, i vari villaggi sono tormentati e flagellati da questi, e da ogni altra serie di minacciosi esseri. 

Il compito del giocatore sarà quello di recuperare il grimorio, ponendo fine al caos da esso generato, in un chiaro richiamo al capolavoro horror del ’93 “L’Armata delle tenebre” (film diretto da Sam Raimi, e interpretato da Bruce Campbell nel ruolo di Ash): a tale scopo, l’utente controllerà – guarda caso – uno scheletro guerriero che si muoverà in varie ambientazioni, tutte realizzate in grafica 3D, grazie al motore Unity, nel corso delle quali dovrà interagire con gli autoctoni, e combattere i mostri che gli si pareranno innanzi (e, tra questi, i terribili Goblin).

A disposizione dell’ossuto guerriero, vi sarà – inizialmente – solo uno scudo ed una spada ma, sconfiggendo i nemici a suon di fendenti, ed accumulando oro e punti esperienza, si potranno sbloccare nuove facoltà magiche, e rimpinguare il proprio armamentario, attingendo a scudi e spade più potenti, e avvalendosi sia di una bella armatura (elmo, spalliere, etc) che di ristoratrici pozioni rigeneranti

Il gameplay de “The Dark Book” prevede solo la modalità “single player off-line” (quindi, niente multiplayer e dimensione competitiva) ma, in compenso, il gioco è gratuito e privo di acquisti in-app: i controlli del personaggio, infine, risultano molto semplici, essendo basati su un pad direzionale posto – come di consueto – a sinistra, e sui canonici tasti d’azione, ubicati – invece – nell’angolo basso di destra. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Fabrizio Ferrara - Il gioco in questione ha una grafica davvero carina, ma soffre un po', ad essere sinceri, di alcuni difetti di gioventù: vi sono spesso bug che ne impallano l'inizio in un caricamento continuo, e le difficoltà - all'interno dei livelli - non sembrano sempre ben calibrate. All'inizio, ad esempio, è facile ritrovarsi contro molti mostri, avendo ancora l'equipaggiamento base o, in alcuni casi, il solo scudo. Per fortuna, le pozioni, e la possibilità di ripetere il gioco - gratuitamente - colmano, almeno in parte, questa lacuna: si tratta solo del primo capitolo delle avventure di questo scheletro guerriero e, a quanto pare, ne potrebbero venir rilasciati anche altri in futuro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!