Iscriviti

Applica del nastro adesivo sul finestrino: ecco un trucco per spannare rapidamente il vetro

A volte per risolvere un piccolo problema con un semplice vetro appannato non serve ricorrere a grandi escamotage. Bastano piccoli accorgimenti come quello svelato da quest'uomo.

Video Motori
Pubblicato il 17 novembre 2017, alle ore 12:50

Mi piace
0
0
Applica del nastro adesivo sul finestrino: ecco un trucco per spannare rapidamente il vetro

Con l’approssimarsi dell’inverno, sono tanti i problemi da risolvere. Le giornate piovose, la neve da spalare, la nebbia che riduce la visibilità sono solo alcuni dei tanti inconvenienti per coloro che giornalmente sono costretti ad uscire di casa per recarsi a scuola, all’università o al lavoro.

Prendere il motorino o l’auto in queste situazioni è molto pericoloso e bisogna fare molta attenzione e fare in modo che tutto sia al posto giusto per non finire nei guai.

Oltre alle catene da neve, al caso, alle cinture di sicurezza, vi sono degli accorgimenti che per quanto banali aiutano il conducente di un veicolo a guidare in piena sicurezza. Chi si mette alla guida di un’auto d’inverno ad esempio sa bene quanto sia fastidioso viaggiare con il parabrezza ed i finestrini appannati.

Si tratta di un fenomeno legato alla differenza di temperatura fra l’interno e l’esterno del veicolo che riduce notevolmente la visibilità. I veicoli moderni sono dotati di dispositivi di spannamento rapido ma esistono ancora in giro milioni di automobili meno evolute sotto questo punto di vista.

Ed ecco che in questi casi conoscere dei trucchetti come quello mostrato da quest’uomo in questo video può proprio fare al caso nostro. Come si può vedere nelle immagini, basta un semplice pezzo di nastro adesivo per risolvere il problema in poco tempo ed in modo estremamente efficace.

Altrettanto interessante sarà vedere un rimedio per non fare appannare più i vetri della macchina. Anche in questo caso, abbiamo a che fare con una soluzione geniale e preventiva che risolve uno dei problemi più fastidiosi dell’inverno.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!