Iscriviti

Una nonna sorda insegna alla nipotina il linguaggio dei segni. La loro conversazione è adorabile!

Questa nonna sta dimostrando a tutto il mondo come non dar peso al proprio problema e sta conversando con la propria nipotina in modo davvero adorabile!

Video incredibili
Pubblicato il 24 aprile 2017, alle ore 10:38

Mi piace
0
0
Una nonna sorda insegna alla nipotina il linguaggio dei segni. La loro conversazione è adorabile!

Quando in casa arrivano dei bambini è sempre una grande gioia, soprattutto per i nonni che in questo modo possono rivivere in qualche modo la loro gioventù quando fra le braccia stringevano i loro figli. Ci sono però delle situazioni in cui nonni e nipoti sono legati da qualcosa di più profondo.

Lo sanno bene Aria e la sua nonnina Pamela che si vogliono un bene dell’anima e che hanno un rapporto davvero speciale, che non potrà che commuovervi.

Sia Pamela che la sua nipotina di 9 mesi sono infatti sorde dalla nascita e devono vivere ogni giorno con questo problema che per molti è un grande limite ma loro stanno dimostrando a tutti di viverlo con filosofia.

La nonna sta conversando con la nipotina utilizzando proprio il linguaggio dei segni e la bimba reagisce con delle espressioni che vi scioglieranno il cuore. Ancora una volta la dimostrazione di quanto i sentimenti non abbiano bisogno di parole per essere mostrati, un segno che dimostra che spesso il sentimento va oltre le normali dinamiche della comunicazione.

In questo video potrete ammirare il modo in cui Pamela ed Aria comunicano…inutile provare a descrivere quel momento che vi diciamo già che vi strapperà un sorriso ma che vi farà venire allo stesso tempo il magone in gola.

Altrettanto interessante sarà vedere una bimba affascinata dalla pioggia estiva. La piccola si trova in braccio al suo papà quando iniziano a cadere le prime gocce di pioggia e si lascia travolgere dallo stupore.

Non immagina, però, la grande sorpresa che il papà ha in serbo per lei e che la farà divertire così tanto da chiedere al suo babbo di ripetere ancora l’esperienza.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!