Iscriviti
Genova

Ospedale di Genova: rivoluzione tecnica per la cura dell’alluce valgo

Il dottor Nicola Del Bianco ha scoperto una rivoluzionaria tecnica per curare l'alluce valgo all'ospedale di Genova. Un intervento non invasivo, della durata di 15 minuti in anestesia locale con un breve post-operatorio per il paziente.

Salute
Pubblicato il 27 marzo 2018, alle ore 12:48

Mi piace
12
1
Ospedale di Genova: rivoluzione tecnica per la cura dell’alluce valgo

Nuova scoperta in campo medico, in particolar modo nel campo dell’ortopedia. Infatti è stata scoperta una rivoluzionaria tecnica per la correzione dell’alluce valgo e non solo, anche per altri problemi legati alle dita dei piedi e ad altre patologie che colpiscono sempre quella zona del corpo. Arriva direttamente dall‘ospedale di Genova la rivoluzionaria tecnica per curare l’alluce valgo.

A capo di questa scoperta c’è il Dottor Nicola Del Bianco, medico chirurgo e specialista in Ortopedia, Traumatologia e Chirurgia del piede e cofondatore dell’associazione che utilizza il metodo PBS, uno tra i primi ad utilizzare questa innovativa tecnica percutanea in tutta l’Italia.
La nuova tecnica permette di portare delle correzioni a tutte le deformità dell’avanpiede, come l’alluce valgo o le ‘dita a martello’ e di operare chirurgicamente anche la metarsalgia, ovvero il dolore cronico alla pianta del piede nella sua parte anteriore.

Questa nuova tecnica utilizzata è micro invasiva, ovvero non viene utilizzato nessun mezzo sintentico, quali viti metalliche, fili metallici, ecc.; nel post operatorio, quindi, il recupero del paziente è più veloce.

L‘intervento ha una durata minima di 15 minuti e viene effetuato con il paziente in anestesia locale, dove il chirurgo incide la parte del piede da operare con delle piccole incisioni di 2 o 3 millimetri. Come già accennato, il post operatorio per il paziente sarà breve e non invalidante. Infatti, al paziente sarà applicato un semplice bendaggio funzionale che gli consentirà di indossare un’apposita calzatura post-operatoria e di camminare in completa autonomia con una riduzione totale o parziale del dolore durante il periodo successivo all’operazione.

Questo medico all’interno del suo curriculum lavorativo, oltre a lavorare presso l’ospedale di Genova, ha studiato anche all’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna diretto dal Professor Sandro Giannini ed opera in tutto il territorio nazionale, in particolar modo a Genova presso lo Studio Medico Gazzero.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Thaira Momesso

Thaira Momesso - Le scoperte in campo medico sono sempre di buon auspicio per la salute di tutti noi. Questa nuova tecnica non invasiva potrebbe aiutare molte persone che soffrono di alluce valgo senza troppi problemi nel post operatorio per i pazienti, come magari accadeva con le vecchie tecniche utilizzate dai chirurghi fino a questo momento.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!